Prime reazioni dopo la conferenza di Scopelliti

“AL PRESIDENTE Scopelliti chiedo di continuare a dare attenzione a questo comprensorio. Il Savuto ha bisogno di infrastrutture e di mantenere le eccellenze che ci sono, come il Cnr”. Sono parole che il sindaco Giuseppe Gallo ha pronunciato nel corso della conferenza stampa istituzionale (nella foto) promossa martedì sera per illustrare il nuovo assetto organizzativo del presidio ospedaliero di Rogliano. A nome degli amministratori della zona, il primo cittadino ha manifestato gratitudine verso il Governatore per la soluzione prospettata circa il futuro del ‘S. Barbara’. “Le popolazioni calabresi – ha detto – attendono una Sanità  migliore rispetto al passato. Oggi Scopelliti ha un compito reso ancor più difficile dai tagli al sistema delle autonomie locali”. Gallo ha sottolineato positivamente il risultato della interlocuzione istituzionale seguita alla mobilitazione popolare ed ha parlato del presidio roglianese come una struttura “piccola ma efficiente anche in rapporto alle necessita di Cosenza”. Più volte, ricordiamo, sindacati ed  esponenti politici hanno parlato del ‘S. Barbara’ come plesso capace di fornire un supporto utile in termini di residenzialità  e prestazioni al comparto ospedaliero cosentino. Sull’argomento è tornato pure l’ex assessore comunale alla Salute, Mario Altomare, che in una dichiarazione di ieri ha elogiato le scelte per l’ospedale “senza dimenticare – ha spiegato – il contributo dei sindaci, l’azione dei cittadini e le decisioni dell’Amministrazione Pelaia che hanno permesso, tempo addietro, la realizzazione di importanti modiche strutturali”. Quest’ultime, ricordiamo, seguite ai risultati di una ispezione ministeriale che nel gennaio 2007 aveva provocato grosse tensioni sul territorio. Anche la Fials ha plaudito all’impegno dei sindaci e dei movimenti, esprimendo soddisfazione per un risultato che ha consentito “una rivalutazione giusta” e il mantenimento dei posti letto della divisone di Medicina “battaglia sposata in pieno e proposta più volte alle istituzioni dalla nostra sigla sindacale”. “Sulla scorta di quanto annunciato dal presidente Scopelliti, la Fials – si legge in una nota a firma di Antonio Turano, Eugenio Maria Liscotti e Stano Carpino – resta a disposizione del Direttore generale, avvocato Gangemi, auspicando già  da subito il ritorno dei nove infermieri professionali utilizzati momentaneamente all’Annunziata”. Infine il Pdl cittadino, che attraverso Rinaldo Buffone ha sottolineato il ruolo del gruppo ‘Idea Nuova’ e il raggiungimento di un risultato che consente all’ospedale di Rogliano “una sopravvivenza non momentanea ma duratura”. “Il S. Barbara aveva bisogno di amici – ha fatto sapere Buffone. Il mantenimento delle funzioni e l’implementazione dei posti letto di Riabilitazione cardiopolmonare consentiranno di accreditare la struttura a livello regionale. Evidentemente il centrodestra ha prodotto risultati positivi laddove gli altri hanno fallito”.

G. St.  

 

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com