Pirillo rilancia il progetto di interporto a Piano Lago

UN INTERPORTO in grado di ottimizzare la rete della mobilità  urbana ed extraurbana, funzionale ad un sistema di trasporto ferro-gomma (FdC) collegato alla metro-leggera Cosenza, Rende, Università  e all’insieme di sinergie operanti sui circuiti nazionali ed internazionali (linee private). Un terminal attrezzato per logistica intermodale capace di raccogliere i flussi provenienti dalla cintura roglianese e da quella grimaldese per quanto riguarda il Savuto, ma anche dalle zone del Reventino e del lametino-catanzarese. Una struttura baricentrica per le comunità  di riferimento, strategica per il comparto industriale e per la grande comunicazione attraverso il corridoio della Salerno – Reggio Calabria. La soluzione è stata prospettata nell’ambito della discussione sui Programmi Integrati di Sviluppo Locale (Pisl), che in questi giorni ha portato gli amministratori di Savuto e pre Sila ad avviare un partenariato per la realizzazione di un collegamento efficiente attraverso le Ferrovie della Calabria. Al dibattito hanno aderito i comuni di Aprigliano, Belsito, Carpanzano, Casole Bruzio, Cellara, Figline Vegliaturo, Grimaldi, Lappano, Mangone, Pedace, Piane Crati, Rogliano, Rovito, Serra Pedace, Spezzano Piccolo, Spezzano Sila, San Pietro in Guarano e Santo Stefano di Rogliano, Trenta e le due Comunità  montane. L’idea è stata lanciata dal sindaco di Mangone, Raffaele Pirillo (nella foto), che ha confermato l’impegno del suo esecutivo per ricercare una soluzione anche nello strumento urbanistico intercomunale (Psa). La realizzazione della struttura è legata infatti alla costruzione del nuovo svincolo autostradale di Rogliano e alla ristrutturazione della linea ferrata tra il Savuto e Cosenza. L’area individuata per la realizzazione dell’interporto è quella che comprende l’attuale svincolo dell’A3, nelle immediate vicinanze della stazione di Piano Lago.“Siamo disponibili – ha ribadito Pirillo – a contribuire alla costruzione di opere moderne e conformi allo sviluppo socio-economico del territorio”. Il sindaco ha fatto riferimento ad un modello di crescita infrastrutturale attento ai temi della sostenibilità  ambientale, capace di porre il Savuto al centro delle dinamiche che attengono agli interessi delle aziende e dei singoli cittadini. Non più, dunque, disordine e precarietà  nell’offerta dei servizi ma una organizzazione più razionale, rapida ed economica del sistema della mobilità  locale, capace di fornire risposte a partire dalle zone marginali del comprensorio. Non a caso l’occasione rappresentata dai Pisl è stata definita “storica” per la parte che ha sancito l’intesa tra Comuni rivolta alla implementazione di soluzioni progettuali condivise. I Programmi Integrati di Sviluppo Locale (Pisl) sono uno strumento operativo dei Por indirizzato alla rivitalizzazione del tessuto economico-produttivo nelle cinque province calabresi. I progetti, ricordiamo, possono essere presentati da soggetti pubblici e da privati purché portatori di interessi collettivi. Da qui il coinvolgimento delle Ferrovie della Calabria. Valle del Savuto e pre Sila guardano con interesse al programma che nei prossimi mesi potrebbe dare il via all’ottimizzazione dell’apparato intermodale da e verso l’area metropolitana. Molto spesso la carenza di infrastrutture, le problematiche del dissesto e la mancanza di investimenti sono stati all’origine di difficoltà  più o meno gravi che hanno inciso sulla qualità  della vita nelle due aree pre montane e montane della provincia. Problemi che, specialmente nel periodo invernale, anche oggi continuano a penalizzare l’attività  di pendolari del lavoro, studenti e persone anziane. Nei prossimi mesi toccherà  alla politica regionale valutare l’opportunità  di garantire i fondi per migliorare il comparto della mobilità  periferica e l’attivazione di circuiti virtuosi pure nei territori posti a sud della città  Capoluogo.

Gaspare Stumpo

 

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com