Pisl, anche Cosenza con valle del Savuto e pre Sila

IL SINDACO Giuseppe Gallo ha espresso soddisfazione per l’avvenuta adesione della città  di Cosenza al partenariato di progetto con i comuni di Savuto e pre Sila relativo al Piano Integrato di Sviluppo Locale (pisl). L’obiettivo è rappresentato dalla realizzazione di un sistema di trasporto pubblico funzionale al percorso di metropolitana leggera Cosenza-Rende-Unical. Al Pisl denominato ‘Mobilità  Intermodale Presila Savuto Cosenza’ (capofila: Rogliano) – oltre a ventuno comuni, alla Comunità  montana e all’Unione ‘Terre del Savuto’ – sono state chiamate a prendere parte anche le Ferrovie della Calabria. “Abbiamo raggiunto un accordo storico che oggi – ha spiegato il primo cittadino – si arricchisce dell’importante presenza di Cosenza”. Gallo, che ieri mattina ha incontrato il sindaco Mario Occhiuto, ha speso parole di elogio per la scelta della città  bruzia circa la partecipazione alla progettazione integrata che riguarda il Savuto, la pre Sila e il capoluogo di provincia. Il Comune di Cosenza ha aderito con apposita delibera del 21 novembre 2011 demandando allo stesso sindaco Occhiuto la sottoscrizione del protocollo d’intesa. Strumenti operativi del Por Calabria – Fesr 2007-2013, i Piano Integrati di Sviluppo Locale sono funzionali alla rivitalizzazione del tessuto economico, produttivo e infrastrutturale delle cinque province calabresi. E cinque, ricordiamo, sono anche le tipologie d’intervento: Mobilità  intercomunale, Qualità  della vita, Sistemi turistici, Sistemi produttivi locali, Borghi d’eccellenza. La Regione Calabria ha stanziato 400 milioni di euro per interventi strategici da attuare secondo una logica di ‘grande respiro territoriale’ basata su interessi diffusi. Per quanto concerne la Mobilità  intercomunale nella provincia di Cosenza il finanziamento richiesto dovrà  essere compreso tra i 2.500.000 e gli 11.575.125 euro e caratterizzare proposte di qualità . Entro il 12 dicembre 2011 Valle del Savuto, pre Sila e Cosenza contano di presentare una piattaforma credibile in grado di supportare operazioni mirate alla riqualificazione della rete dei servizi, quindi alla ottimizzazione del sistema della mobilità  locale.

Gaspare Stumpo

Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.

Nella foto e, sotto, nel video: il treno di ultima generazione in dotazione alle Ferrovie della Calabria che potrebbe rientrare nella piattaforma progettuale per l’ammodernamento della rete dei servizi di mobilità  locale.

 [embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=RTEeztpjqOA[/embedyt]

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com