Rifiuti, critiche alle nuove diposizioni regionali

IL SINDACO di Rogliano, Giuseppe Gallo (nella foto) ha chiesto l’intervento dell’Anci e del Consiglio regionale della Calabria sulle scelte del nuovo Commissario delegato per l’emergenza rifiuti contenute in una disposizione del 14 dicembre scorso. Gallo ha parlato di situazione dannosa verso i comuni in quanto tali le decisioni annullano quelle assunte in passato sul modello tariffario. “Una delle poche e forse unica cosa buona che aveva fatto il precedente Commissario delegato all’emergenza rifiuti in Calabria – ha scritto Gallo –  era stata quella, a partire dal 2012, di commisurare la tariffa dovuta all’Ufficio del Commissario, in base ad alcune fasce che coincidevano con le percentuali di raccolta differenziata raggiunte nel 2010”. Per il primo cittadino si trattava infatti di una “intuizione giusta che spingeva ad accelerare per incrementare la raccolta differenziata ma, soprattutto, un meccanismo che premiava le amministrazione virtuose che hanno puntato sulla differenziata anche attraverso investimenti notevoli”. Gallo ha parlato quindi di “passo indietro” e di aumento della tariffa che arriva in un momento di grandi difficoltà  per le casse degli enti locali. “I Comuni devono ribellarsi rifiutandosi di pagare una tariffa ingiusta e di dubbia legittimità  introdotta nel lontano 1997 perché legata all’emergenza, che dopo 15 anni non è finita. Anzi rispetto ad allora la situazione è addirittura peggiorata. Voglio ribadire – ha affermato il sindaco – che questo Ufficio del Commissario regionale sull’emergenza rifiuti deve essere chiuso e che i Comuni devono gestire da soli il problema della gestione dei rifiuti investendo direttamente per la realizzazione di impianti che non ci sono e che la struttura commissariale in questi anni non ha saputo realizzare”. Gallo ha sollecitato pertanto l’intervento dell’Anci e del Consiglio regionale  “perché – ha detto – i Comuni non possono dissanguarsi e perché altrimenti il sistema della differenziata, già  debole in Calabria, non decollerà  mai senza incentivi e premialità  per i Comuni virtuosi”.

G. St.

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com