Convegno sul rapporto tra Ccsvi e Sclerosi

CORRELAZIONE tra insufficienza venosa cronica cerebrospinale (Ccsvi) e malattie neurodegenerative: studi e interventi. Se ne è parlato nel corso di un convegno promosso dalla pro loco di S. Stefano di Rogliano alla presenza di medici, operatori socio-assistenziali e tecnici della riabilitazione. L’iniziativa ha ricevuto il contributo dell’associazione ‘Ccsvi nella sclerosi multipla Calabria’- che sostiene la sperimentazione ‘Brave Dreams’ – il cui obiettivo, ricordiamo, è rappresentato dalla valutazione dei risultati ottenuti attraverso l’intervento di disostruzione delle vene extracraniche nei pazienti affetti da sclerosi multipla e insufficienza venosa cronica cerebrospinale. Patologia, quest’ultima, scoperta dal chirurgo e scienziato Paolo Zamboni, che in questi anni ha portato ad importanti risultati grazie all’azione multidisciplinare implementata in centri altamente specializzati. Al programma ‘Brave Dreams’ potranno partecipare pazienti di età  compresa fra i 18 e i 65 anni con sclerosi multipla definita secondo i criteri di Mc Donald (presidente del Comitato Scientifico Internazionale della Msif, nda) e con diagnosi confermata di Ccsvi. Al convegno santostefanese hanno partecipato (e sono intervenuti) il sindaco Antonio Orrico che, parlando di “manifestazione qualificante” – ha ricordato anche il ruolo del Cnr di Piano Lago per quanto riguarda il settore della diagnostica nella genetica molecolare, quindi i dottori Francesco Morelli (neurologo) e Francescantonio Rosselli (cardiologo). Il primo si è soffermato sull’aspetto riabilitativo della malattia, in particolare sulle disfunzioni vescico-sfinterali nella sclerosi multipla, il secondo ha evidenziato i risultati raggiunti grazie agli studi effettuati dal professor Paolo Zamboni. Il convegno (nella foto) si è concluso con le relazioni di Federica Calabrese (Pro loco S. Stefano), che ha sottolineato l’importanza sul territorio di informazione e confronto rispetto a problematiche delicate e di grande rilevanza sociale. E di Assunta Mazzei (Ccsvi nella sclerosi multipla Calabria), che ha descritto gli scopi della sua associazione, l’impegno della comunità  scientifica internazionale e la necessità  di garantire fondi alla ricerca.

Gaspare Stumpo

Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.


Nel video, sotto: una bree dichirazione del dottor Francescantonio ROSSELLI.

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=4NPHeapHrIA[/embedyt]

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com