Sparano ad un cane per puro divertimento

LO HANNO chiamato Sam. Lui è uno spinoncino di circa un anno con ancora addosso tanti piccoli segni che potevano costargli la vita e che di sicuro gli hanno prodotto spavento e dolore. Una circostanza incredibile per la brutalità  alla quale è stato sottoposto, magari per il semplice divertimento di qualche sciagurato. Questo cagnolino è stato ritrovato in una pozza di sangue, nei dintorni di un pollaio dove l’istinto e le ultime forze lo avevano condotto per scampare alla morte e, forse, ad ulteriori ed incomprensibili crudeltà . E’ stata una signora del luogo a trovarlo esanime e con ferite da arma da fuoco. Centinaia di piccoli fori causati da pallini del tipo usato per la caccia ai volatili.  Pallini che lo hanno attinto provocandogli la perdita di un occhio, la frattura di una zampa e diverse ferite sul resto del corpo. Una situazione raccapricciante che ha portato la donna ad allertare Giulia Guarascio, la volontaria roglianese che da oltre trent’anni assiste i cani abbandonati contribuendo, con merito, a contrastare anche il fenomeno del randagismo. Sam (nella foto) è stato soccorso e sottoposto a cure specifiche prima di essere operato all’arto anteriore sinistro. E’ ancora impaurito ma le sue condizioni di salute tendono a migliorare: sessanta giorni di intensa convalescenza, poi dovrà  essere adottato. Il fatto è accaduto in località  Balzata, in pieno giorno. Qualcuno ha imbracciato il fucile e sparato senza motivi. Un atto gravissimo nei confronti di un animale indifeso, compiuto a danno di un cane di piccola taglia sicuramente non aggressivo e pericoloso. “Barbarie, queste sono solo barbarie – spiega Giulia Guarascio. Gesti di cattiveria che testimoniano solo odio e inciviltà ”. Non è la prima volta che Giulia deve soccorrere una bestia ferita, abbandonata per strada o lasciata sul portone dell’abitazione. Alcuni mesi addietro ha salvato uno splendido barboncino chiuso in sacco della spazzatura. Attualmente il suo giardino ospita quindici cani di diversa razza. Questa volontaria ha bisogno però di sostegno. Tutto infatti è a sue spese e la Comunità  dovrebbe mostrarsi più generosa nei confronti di un impegno disinteressato dettato solo dall’amore per la natura e per gli animali.

Gaspare Stumpo

 

 

 

 

 

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com