Banca di Cosenza, Naccarato sollecita forze politiche

L’ESPONENTE dell’Alai Cisl, Franco Naccarato, ha rivolto un appello a tutte le forze politiche in merito alla vicenda che da più giorni sta interessando la Banca di Cosenza. Naccarato (nella foto) si è detto preoccupato per la situazione che si è venuta a creare “non per colpa degli impiegati” ed ha confermato il pieno sostegno del sindacato a quanti sono impegnati nella vertenza. “Si tratta – ha detto il sindacalista – di una situazione che potrebbe avere ripercussioni sul futuro dei dipendenti e su quello delle loro famiglie. E’ necessario, pertanto, che la politica presti maggiore attenzione a quanto sta accadendo e intervenga con la massima urgenza per scongiurare i licenziamenti”. I dipendenti della Banca di Cosenza, ricordiamo, stanno vivendo un momento particolarmente difficile per via del piano presentato da Banca Sviluppo e Centro Calabria per l’acquisizione dell’istituto di credito bruzio dopo il commissariamento voluto dalla Banca d’Italia.  Tra le altre cose, la piattaforma prevede anche il licenziamento di sedici unità  lavorative. “Una prospettiva inquietante – ha affermato Naccarato – con conseguenze destinate a pesare sulle spalle di onesti professionisti”.

r. s.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com