Apprezzamenti per il centro mezzi della Provincia

FUNZIONA e ha già  consentito ottimi risultati. Il sindaco Giuseppe Gallo ha espresso apprezzamenti per l’attività  del Centro invernale dell’ente Provincia ubicato nel comune di Rogliano. Il perdurare delle cattive condizioni meteorologiche con l’abbondante nevicata che ha interessato il basso Cosentino, ha evidenziato in modo positivo l’operatività  dei mezzi che l’istituzione provinciale ha dislocato sul territorio. Spalaneve e spargisale che hanno permesso di mantenere libere dalla coltre nevosa le principali vie di collegamento tra il Savuto e l’Area urbana. Gallo ha sottolineato l’importanza strategica del Centro rispetto alle esigenze delle comunità  locali, in buona parte interne e con collegamenti difficili soprattutto durante la stagione invernale. Una serie di problematiche acuite, ricordiamo, dal blocco dei treni sulla tratta ferroviaria Marzi-Colosimi.  La nuova ondata di maltempo ha imbiancato tutti i paesi della Valle del Savuto (nella foto, un quartiere di Rogliano), ma la circolazione sulle strade così come sul tratto Rogliano-Falerna della Salerno-Reggio Calabria è risultata sotto controllo. Condizioni più difficili sono state registrate invece nelle aree interne, principalmente nelle zone di montagna dove la neve ha raggiunto parecchi centimetri. A Rogliano (così come negli altri comuni) considerata la situazione di estremo disagio per la circolazione veicolare e pedonale, il sindaco Gallo ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per i giorni di venerdì 10, sabato 11 febbraio (lunedì 13 e martedì 14 febbraio 2012, nda). Gli amministratori hanno raccomandato inoltre la massima prudenza, di limitare la circolazione veicolare e di viaggiare solo se strettamente necessario e con l’ausilio di catene o pneumatici da neve. Secondo le previsioni, infatti, nel Cosentino permarranno condizioni di freddo con temperature sotto la media stagionale. Nella zona ha operato anche un mezzo della Comunità  montana del Savuto. In tutti i paesi sono stati attivati i C.o.c. (Centri Operativi Comunali), che hanno monitorato la situazione e predisposto le misure più opportune alla mitigazione dei rischi verso le popolazioni.

G. St.

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com