Ceresia: ´più impegno civile e lotta alla corruzione”

“OCCORRE più impegno civile e lotta alla corruzione”. E’ quanto ha detto Pino Ceresia (nella foto), che oltre a sottolineare il ruolo e l’azione dell’associazione ‘Don Puglisi’ di cui è presidente, nelle scorse ore è intervenuto sulla necessità  di far riemergere quella cultura della legalità  necessaria per risalire la china e per ridimensionare il fenomeno di dilagante corruzione che in questi anni ha condotto il Paese sull’orlo del baratro. “Un forte impegno che parta dal mondo dell’associazionismo – ha affermato il responsabile – che coinvolga la cittadinanza, le scuole, il mondo giovanile ed anche le amministrazioni locali per formare una forte sinergia con l’obiettivo di concretizzare valide iniziative mirate alla crescita della cultura per la legalità  e per la diffusione di un forte senso civico con una presa di coscienza dei propri diritti e dei propri doveri che possa costituire una valida barriera contro l’illegalità  ed ogni forma di criminalità ”. “L’Associazione Don Pino Puglisi – ha  spiegato Ceresia – sarà  impegnata nel promuovere in tempi ragionevoli iniziative sul territorio con la speranza di poter coinvolgere le scuole ed il mondo dell’associazionismo nella consapevolezza che la battaglia per la legalità  è lunga e difficile ma che ogni piccolo sforzo ed ogni momento di riflessione rappresenta un piccolo passo in avanti ed un contributo per una società  che possa dare alle nuove generazioni un futuro migliore ed una rinnovata speranza”. Corruzione, illegalità , crimine organizzato sono alla base del mancato sviluppo di un territorio e del suo condizionamento. Una serie di fenomeni sconfortanti che continuano, purtroppo, a penalizzare il Mezzogiorno con effetti devastanti sulla crescita socio-economica delle comunità  calabresi.

G. St.

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com