Esenzione ticket, code al Distretto Sanitario

Uno, a volte due impiegati per un ufficio che da questo mese dovrà  sbrigare una  mole di lavoro superiore al normale. Già  nei primi due giorni di aprile centinaia di persone sono rimaste in coda (nella foto) per diverse ore e tra i mugugni, in attesa di presentare la certificazione per il rinnovo dell’esenzione ticket presso lo sportello Medicina di Base del distretto sanitario di Rogliano. A tale ufficio, ricordiamo, si rivolgono i residenti delle comunità  del Savuto che ritengono di avere i requisiti d’accesso ai codici di esenzione per situazioni reddituali e usufruire, pertanto, dei benefici previsti dalla legge sulla spesa sanitaria. Alla base del problema ci sarebbe la carenza di personale amministrativo. Ad oggi, infatti, la struttura dell’Asp serve un bacino di circa 27.000 residenti suddivisi in 19 comuni. Se si tiene conto del fatto che una buona parte di popolazione è alle prese con situazioni economiche disastrose, non è difficile calcolare il numero di utenti che in questo periodo si rivolge alla sede di via Eugenio Altomare. Un dato importante considerato che lo stesso sportello, che si occupa anche di tessere sanitarie, oltre alla gestione dell’ordinario è impegnato contemporaneamente in attività  di informazione, soprattutto verso i più anziani. Dal canto suo l’Azienda cosentina ha fatto sapere che i cittadini che rientrano nelle categorie E01, E03 ed E04, possono rivolgersi direttamente presso i medici di famiglia che hanno  ricevuto l’elenco degli esenti da parte del Dipartimento Territoriale della Salute. Nella mattinata di ieri (nei giorni scorsi, nda) sono state sbrigate intorno a centoventi pratiche. Poi, per cause non dipendenti dall’Asp, è stato interrotto il collegamento telematico, quindi il servizio. Oggi si ricomincia.

G. St.

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com