‘Il nostro Paese Marzi viva’: “noi opposizione”

NON CI stanno. I rappresentanti del gruppo ‘Il nostro Paese Marzi viva’ – lista civica sino alle sentenze di Tar e Consiglio di Stato, intendono recitare un ruolo politico “allo scopo – hanno scritto – di contrastare, con gli strumenti che la legge mette a disposizione, la rielezione del sindaco uscente”. E ciò “considerando doveroso, nei confronti dei propri elettori, consentire loro un’alternativa democraticamente sancita dagli attuali ordinamenti tra cui la scheda bianca”. In una nota delle scorse ore la componente che sosteneva la candidatura a sindaco di Vincenzo Tucci, pur ammettendo “gli errori che hanno determinato l’esclusione dalla competizione” del 6 e 7 maggio 2012, ha assunto una posizione ufficiale con un ruolo preciso: quello di opposizione. Un documento nel quale ‘Il nostro Paese Marzi viva’ ha rivolto un appello agli elettori affinché, ognuno di loro, si “riappropri delle sue prerogative in una difficile scelta che potrebbe comportare un ulteriore vuoto amministrativo fino alla prossima tornata elettorale, tuttavia giustificato dall’esigenza di dare al paese organi elettivi che siano espressione della volontà  dei cittadini tutti”. Questo nella convinzione che il confronto possa essere condotto “entro i canoni di una sana e civile concorrenza”. “Siamo consapevoli che la richiesta che rivolgiamo ai nostri elettori comporta una profonda riflessione sulla metodologia da adottare nonché sulle garanzie costituzionali alle quali attingere in presenza di una situazione di alterata normalità  certamente non voluta. Ma – hanno concluso gli interessati – confidiamo nella volontà  e nell’intelligenza di ogni cittadino di questa Comunità  affinché possa contribuire al governo del paese nel ruolo che ad ogni cittadino è attribuito con il proprio libero voto”.

G. St.

 

 

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com