Ferdinando Aiello: ´unità  e mobilitazione per il lavoro”

“L’UNITA’ dei lavoratori e la mobilitazione sono le uniche risposte alle politiche della Regione Calabria e del Governo nazionale”. E’ quanto ha riferito il consigliere regionale Ferdinando Aiello nel corso di un’assemblea sindacale convocata da Cgil Cosenza alla presenza dei soggetti appartenenti ai bacini Lsu/Lpu e Mobilità  degli enti locali. L’incontro (nella foto), durante il quale sono intervenuti il sindaco Giuseppe Gallo e i sindacalisti Giovanni Donato, Umberto Calabrò e Simone Celebre, è risultato propedeutico alle iniziative di lotta che la stessa Cgil intende organizzare a sostegno dell’occupazione e contro il precariato. “E’ opportuno costruire una piattaforma per difendere i diritti acquisiti e assicurare il normale funzionamento dei servizi. In tal senso – ha dichiarato l’esponente di Sel – non si capiscono i tentennamenti di Cisl e Uil”. Aiello, che si è detto “preoccupato il futuro dei lavoratori” – ha posto l’accento sulla necessità  di evitare il “blocco dei tagli in Bilancio al comparto del precariato” e sulla “mancata calendarizzazione, in Consiglio regionale, della discussione relativa alla legge sulla stabilizzazione degli Lsu/Lpu”. “C’è bisogno di progettualità  e non di improvvisazione. A noi – ha poi ribadito – non interessano le primogeniture ma risolvere il problema del lavoro e della messa in sicurezza del territorio”. Nella zona del Savuto il malcontento è già  alto per la presenza di precariato storico e per il continuo aumento di disoccupati dovuto soprattutto alla crisi. Una situazione drammatica che coinvolge vari strati di popolazione alimentando tensioni sociali che i comuni non riescono più a contenere. “A questa situazione – ha spiegato il sindaco Gallo – non giova il taglio ai trasferimenti dello Stato, né tantomeno l’inserimento di nuove tasse e restrizioni alla spesa”. Il primo cittadino ha parlato di “tredici anni sprecati”. “Un tempo lungo – ha detto – durante il quale i governi che si sono succeduti non sono stati in grado di risolvere la questione degli Lsu/Lpu, contribuendo a creare altre forme di precariato magari attraverso le società  in house”. La Cgil ha promosso gli incontri per fornire informazioni e confrontarsi con i lavoratori. “La battaglia è unica anche se il percorso è diverso. Il mondo del lavoro – ha dichiarato Giovanni Donato – dev’essere unito per affrontare il confronto con le istituzioni. Il nostro obiettivo è quello di arrivare ad una soluzione definitiva delle vertenze”.

Gaspare Stumpo

Su Il Quotidiano della Calabria ogni giorno notizie e curiosità  dal Savuto

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com