Gli alunni dello ‘Scorza’ in visita al museo cittadino

CENTOVENTI allievi appartenenti alle classi prime e terze del liceo ‘Scorza’ di Cosenza hanno preso parte, nei giorni scorsi, ad una visita guidata (nella foto) presso il museo cittadino di arte sacra. L’iniziativa, che rientra nel progetto di Sistema Museale della Provincia di Cosenza, coinvolge alunni e docenti delle scuole in un percorso didattico che attiene a diverse categorie di musei (archeologici, etnici, storici, d’arte, del lavoro) con l’obiettivo di produrre, entro il maggio 2012, un elaborato a tema contenente materiale di ricerca e di approfondimento. Il progetto punta alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio museale, culturale e geografico dei centocinquantacinque comuni del territorio bruzio. Il gruppo di lavoro dello scientifico cosentino è seguito dagli insegnanti Anna Maria De Cicco (coordinatrice), Elena Bernaudo, Rossella Cipparrone, Adelino Liuzzi e Giovanna Talarico. Alla mattina di studio hanno partecipato, tra gli altri, il consigliere provinciale Antonio Simarco, la responsabile dell’area socio-culturale del Comune di Rogliano, Carmencita Talarico, e il professor Eugenio Maria Gallo che ha tenuto una breve lezione sulla storia e l’architettura del luogo. Il museo di arte sacra ‘S. Giuseppe’ è collocato nell’ex chiesa di Santa Maria Maggiore in Santo Spirito, esempio unico, nella zona, di edificio religioso con pianta centrale a croce greca. Restaurata negli anni novanta, la struttura del XVII° secolo fu commissionata dalla Congregazione dei Nobili che aveva sede nella preesistente cappella ampliata su disegno di Scipione da Paola. Confiscata dalle truppe francesi nel 1806, passò successivamente al Demanio dello Stato. E’ stata riaperta nell’anno 1997 come museo sulla base di una convenzione tra Arcidiocesi di Cosenza, Comune di Rogliano e Soprintendenza ai B.A.A.A.S. della Calabria. 

Gaspare Stumpo


Fonte: Parola di Vita.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com