Bianchi, protocollo d’intesa per la Biblioteca comunale

LA BIBLIOTECA e il Museo delle Pergamene rappresentano – per la Comunità  di Bianchi – un importante e indispensabile luogo d’incontro per i giovani e la promozione dell’attività  d’interesse collettivo. Nei giorni scorsi, infatti, il sindaco Francesco Villella ed il responsabile del Polo CSA, Egle Lucente, hanno firmato il protocollo d’intesa tra la Biblioteca comunale di Bianchi e il Ministero per i Beni e le attività  culturali della Biblioteca Nazionale Universitaria di Cosenza. Villella si è detto molto soddisfatto per l’avvenimento. Il servizio prevede il collegamento on line delle biblioteche associate al polo di gestione centralizzato delle procedure e degli archivi informatici. Il sistema informativo offerto con queste modalità  ha come fine principale l’erogazione di servizi agli utenti attraverso la consultazione del catalogo collettivo delle biblioteche in rete, realizzato grazie ad una strategia di forte cooperazione tra le biblioteche aderenti, a garanzia di uno sviluppo di uguale livello su tutto il territorio nazionale (catalogazione e gestione fisica del Libro moderno e Antico, prestito locale e interbibliotecario, archivi anagrafici utenti bibliotecari, gestione periodici, posta elettronica).  Con l’inserimento in Rete degli oltre 2500 volumi della biblioteca di Bianchi, sarà  possibile usufruire, dunque, di un servizio di valore sociale e culturale. “In due anni di attività – ha detto l’assessore alla Cultura, Pasquale Taverna – grazie alla collaborazione del Gruppo biblioteca, al supporto dell’assessore provinciale Maria Francesca Corigliano abbiamo inaugurato la biblioteca”. I volumi donati dell’Ente Provincia, cittadini e da alcuni  editori tra i quali Pellegrino e Rubbettino, che hanno aderito all’iniziativa ‘Regala un libro alla Biblioteca’ hanno consentito di mettere a disposizione della Comunità  un cospicuo e interessante numero di volumi di varie tematiche.

(R.S.)

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com