Stato di agitazione precari: sindaco scrive a prefetto

IL SINDACO di Rogliano, Giuseppe Gallo, ha espresso “solidarietà ” ai lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità  impegnati, in questi giorni, in una serie di manifestazioni indette da Cgil, Cisl e Uil. Lo rende noto il Palazzo di Città  attraverso un comunicato con il quale lo stesso sindaco ha informato della situazione il Prefetto di Cosenza, Raffaele Cannizzaro. I precari, ricordiamo, rivendicano il piano di stabilizzazione occupazionale e il riconoscimento dei contribuito previdenziali ed assistenziali. In occasione della giornata di mobilitazione prevista per oggi, 24 maggio 2012 (nella foto, i precari davanti all’ingresso del Municipio), il primo cittadino ha fatto sapere al Prefetto di Cosenza che il suo Comune “non ha potuto garantire o ha avuto notevoli difficoltà  nel garantire i servizi ai cittadini ed al territorio”. “E’ infatti noto – ha affermato Gallo – che questi lavoratori ormai sopperiscono alle carenze di organico degli Enti Locali, i quali da anni subiscono tagli indiscriminati sui trasferimenti”. Pertanto, il primo cittadino ha confidato nell’intervento della Prefettura presso il Governo nazionale e regionale per la risoluzione della problematica.

I PRECARI delle Comunità  del Savuto appartenenti al bacino Lsu-Lpu della Regione Calabria hanno aderito alla serie di iniziative promosse da Cgil, Cisl Uil, che si articoleranno come di seguito:

– Sciopero Regionale e presidio presso i Comuni e gli enti utilizzatori il 24 maggio 2012;
– Sciopero Regionale e presidio c/o Giunta Regionale a Catanzaro l’8 giugno2012;
– Sciopero Generale a valenza nazionale degli LsU e LpU calabresi entro la fine di giugno 2012.

I termini della vertenza sono stati discussi nel corso di alcuni incontri promossi dal sindacato su scala comunale, provinciale e regionale.

Cgil, Cisl e Uil sollecitano:

– Apertura del tavolo presso i ministeri del Welfare e della Pubblica Amministrazione per lo sblocco delle assunzioni – contributo straordinario per le assunzioni dei lavoratori lsu/lpu – riconoscimento dei contributi previdenziali e pre pensionamento dei lavoratori.
– Nuovo Piano di Stabilizzazione 2011/2012 in relazione all’esito dei provvedimenti amministrativi e finanziari che si definiranno presso il tavolo governativo.

– Decreti di trasferimento delle risorse agli enti utilizzatori per garantire il sussidio e l’integrazione oraria da giugno a dicembre 2012 ai LPU/LSU.

– Ridistribuzione del Bacino LsU/LpU anche negli enti sub regionali e statali in carenza di organico.

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com