Premio Mediterraneo al Consorzio del Suino Nero

I SALUMI del Consorzio Nero di Calabria continuano ad incontrare il favore del pubblico e a collezionare prestigiosi premi e riconoscimenti. Dopo l’ambito premio Agrifood, ricevuto a Verona nel corso del Vinitaly e dei lusinghieri successi ottenuti in altre manifestazioni nazionali ed internazionali – a Varsavia, nella vetrina “Made in Calabria: atmosfere mediterranee in Polonia; a Roma, nel corso di Vinòforum e della Festa dei profumi e dei sapori della Calabria, nonché ad Altomonte, nella semifinale del VII Campionato Nazionale del Salame – per i prodotti del Consorzio del Nero, presieduto da Franco Simone, arriva anche il prestigioso Premio Mediterraneo, istituito dai fratelli Nicola e Pietro Silveri “per offrire una vetrina a piccole e grandi aziende e alle eccellenze del nostro territorio, che stentano a farsi conoscere, schiacciate da una spietata concorrenza sui prezzi (a scapito della qualità ) e da un processo di massificazione che rendono tutto indistinto”. Il premio è assegnato ogni anno ad aziende, enti e personaggi che si sono distinti nello studio, nella promozione e nella valorizzazione dell’enogastronomia mediterranea. La Commissione ha preso in esame quattro settori di intervento: Prodotto, Progetto, Processo e Promozione.  Quella del 2012 è stata la settima edizione del premio, la cui cerimonia di consegna si è svolta Jesi, Ancona, domenica 17 giugno, in occasione della XII^ edizione dell’Antologia enogastronomica dei sapori tipici, una mostra-mercato nazionale, progettata e realizzata per promuovere i prodotti della ricchissima e variegata tradizione italiana e mediterranea. La motivazione del premio, conferito all’unanimità  dalla Commissione ai salumi del Consorzio Nero di Calabria, riguarda la sinergia creata tra i piccoli produttori, la promozione dello sviluppo sostenibile della regione, il contributo dato alla difesa di un particolare ecosistema e la conservazione della biodiversità . Un meritato riconoscimento per tutti gli attori della filiera e in particolare per gli allevatori, che con i piccoli allevamenti dislocati in tutta la regione, costituiscono un prezioso presidio a tutela dell’ambiente e del gusto, nel rispetto rigoroso della tradizione.

Fonte: Consorzio Suino Nero di Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com