Bianchi, successo per il 1° raduno della Fiat 500

GRANDE FESTA e affluenza di pubblico per il “1° raduno Fiat 500” (nella foto) organizzato da “Club Italia” coordinamento di Serrastretta in collaborazione con l’Associazione "Dalidà " e patrocinato dai Comuni di Serrastretta, Carlopoli e Bianchi. Una coloratissima manifestazione in onore di auto ormai d’epoca, la cui partecipazione degli appassionati è stata notevole. Oltre sessanta gli iscritti, nonostante la partecipazione riguardasse un solo modello di auto d’epoca, giunte anche dalla provincia di Reggio Calabria, Catanzaro e Cosenza. Grande l’entusiasmo per l’evento, sia dei partecipanti sia della popolazione per un’auto che sebbene i tempi, la “Fiat 500” conserva ancora il suo fascino, anzi cresce con il passare degli anni. Un paese in festa, invaso dalla mitica che negli anni 50 e 60 ha rappresentato il successo, il boom.  Diverse le impressioni e le emozioni provate da molti nel vedere, ammirare e sedersi alla guida della 500, nota per la doppietta. Tutte presenti le versioni, dalla base alla giardinetta, alla L, fino all’Abarth, simbolo dello scorpione del gruppo Fiat con i più disparati colori tenui, accesi e sgargianti. Un raduno riuscito e apprezzato grazie all’impegno e tenacia della fiduciaria del coordinamento Angela Fazio. Numerosi i riconoscimenti e i premi assegnati alla presenza di Miss Curve Italia 2011, Francesca Russo. La carovana, partita da Serrastretta, dopo un giro panoramico ha raggiunto e sostato nel piazzale della “Abbazia Madonna di Corazzo” e poi a Bianchi per consumare un rinfresco offerto dall’amministrazione comunale e infine tutti insieme per il pranzo conviviale. I tre sindaci Felice Molinaro, Mario Talarico e Francesco Villella, hanno tenuto a sottolineare la grande soddisfazione per la manifestazione e congratularsi “per aver saputo coinvolgere, in modo encomiabile, le istituzioni locali rendendole partecipi in prima persona nell’organizzazione di un evento che ha dato ulteriore lustro e visibilità  al nostro territorio, e alle bellezze paesaggistiche che spesso sono sconosciute ai visitatori”. I primi cittadini, hanno aggiunto che “il buon esito e la piena riuscita della giornata siano stati ampiamente raggiunti grazie ad una concomitanza di fattori positivi quali ad esempio l’accurata scelta dei luoghi e la meticolosa preparazione di tutti gli aspetti organizzativi, senza tralasciare nemmeno i più piccoli dettagli. E la festosa giornata rappresenta un ottimo presupposto di partenza affinché, da essa possano prendere spunto altri eventi di simile portata, anche da parte di altre organizzazioni che operano nel medesimo comparto e non solo”.

Pasquale Taverna

Fonte: Il Quotidiano della Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com