Trasporti, interviene l’Amministrazione di Bianchi

DURA presa di posizione dell’Amministrazione comunale del sindaco Francesco Villella sull’inefficienza e sui tagli delle Ferrovie della Calabria. L’annoso problema dell’inefficienza della linea ferrata Cosenza–Catanzaro e in particolare, l’interruzione causa frana a Celsita (comune di Scigliano) che ha interrotto da circa tre anni i collegamenti diretti tra Bianchi-Rogliano-Cosenza con notevole disagio per la numerosa utenza. Una situazione che continua a mostrare la sua debolezza pur avendo istituito un servizio alternativo di autobus. Gli studenti e i lavoratori che sono i più penalizzati dell’inefficienza del servizio, esasperati della sordità  dell’Ente e preoccupati dei tagli e soppressioni di corse di questi giorni (delibera GR 192/2012) hanno manifestato all’Amministrazione comunale la loro preoccupazione per la scarsa qualità  del servizio, l’insicurezza e l’inefficienza. Il sindaco, che già  in passato si è interessato della problematica dei trasporti su proposta dell’assessore Franco Pettinato, con delega ai Trasporti, non ha esitato a deliberare per sostenere le preoccupazioni dell’utenza e chiesto l’apertura di un tavolo tecnico di lavoro al quale invitare il presidente della Giunta Regionale, l’assessore regionale ai Trasporti, il presidente dell’Amministrazione provinciale di Cosenza, il presedente della Comunità  Montana del Savuto, la Direzione delle Ferrovie della Calabria e i sindaci dei Comuni di Colosimi, Pedivigliano, Scigliano, Carpanzano, Marzi, Rogliano e Soveria Mannelli, per valutare approfonditamente le problematiche del settore. Sul documento approvato dalla Giunta comunale è stato evidenziato, che la tratta ferroviaria Bianchi–Rogliano gestita dalla Società  “Ferrovie della Calabria” – è di primaria importanza per i collegamenti fra i paesi montani/periferici e le città  di Cosenza e Catanzaro. La frana fra i Comuni di Colosimi e Scigliano, che ostacola il collegamento ha indotto l’Azienda a istituire un servizio di trasporto con autobus lungo l’obsoleta, tortuosa e insicura strada provinciale Coraci-Rogliano, ex SS19, che sottopone gli studenti innanzitutto a un autentico sacrificio. Un servizio ritenuto dai pendolari “precario e inefficiente” al punto da indurre alcune famiglie a trasferire i propri figli dalle scuole di Rogliano in altre di Cosenza. Inoltre nell’atto deliberativo è stato evidenziato che, dal disservizio i cittadini di Bianchi e paesi viciniori non automuniti non possono usufruire delle prestazioni sanitarie dell’AS – Distretto di Rogliano. Si evidenzia anche, che il servizio di trasporto su gomma da Bianchi a Cosenza, con una sola corsa si è rilevato insufficiente, poiché i numerosi pendolari sono spesso costretti a viaggiare in piedi e i frequenti guasti degli autobus utilizzati, troppo obsoleti hanno costretto troppo spesso i viaggiatori a lunghe soste sulla strada in attesa dei mezzi di soccorso sostitutivi. L’articolato documento, lamenta “le vane e sterili promesse da parte degli amministratori degli enti competenti, le cui determinazioni hanno ancor di più incancrenito il problema, con una completa disaffezione rispetto alle esigenze dei Comuni dell’Alto Savuto”. Un appunto è stato riservato anche per la realizzazione della metropolitana leggera Cosenza-Rende-Rogliano, la cui popolazione di Bianchi e dei paesi limitrofi difficilmente potrà  averne dei benefici, stante la difficoltà  di raggiungere le relative stazioni di partenza. Infine, la soppressione del servizio di trasporto estivo (linea mare) Bianchi- Falerna e la paventata cancellazione per il mese di Agosto dell’unica corsa di autobus che collega Bianchi a Cosenza e viceversa indispettiscono e preoccupano la popolazione. Pertanto, l’Amministrazione comunale invita gli organi competenti alla riapertura e alla messa in sicurezza della tratta ferrata Bianchi-Colosimi-Rogliano, al ripristino e al potenziamento del collegamento dei trasporti su gomma da e per Cosenza, utilizzando l’autostrada A3 anziché la strada provinciale, a scongiurare la paventata sospensione della corsa estiva per Cosenza, unico collegamento della comunità  di Bianchi con il Capoluogo di Provincia, a prevedere una seconda corsa di collegamento da e per Cosenza durante l’intero periodo scolastico, al fine di evitare i noti disagi e a ripristinare il servizio temporaneo estivo di trasporto da Bianchi a Falerna.

Pasquale Taverna

Nella foto: la stazione FdC di Bianchi.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com