Cinghiali, Talarico ‘interroga’ Trematerra

MIMMO Talarico (IDV), nella sua qualità  di consigliere regionale, ha presentato un’interrogazione all’Assessore all’Agricoltura Michele Trematerra in ordine ai rischi, per l’agricoltura e le persone, derivanti da una spropositata presenza di cinghiali nei territori montani. “In alcune zone montane del territorio calabrese – dice Talarico – soprattutto quelle interessate negli anni scorsi dal ripopolamento della specie, una presenza spropositata di cinghiali sta arrecando danni considerevoli al  settore agricolo, in special modo a quello degli ortaggi e della viticoltura. Partecipando a riunioni con agricoltori e cittadini esasperati dal problema nel territorio, in particolare nei comuni di Parenti e Pedivigliano in provincia di Cosenza, ho raccolto la loro richiesta, rivolta alle autorità  competenti, di intraprendere iniziative volte a fronteggiare l’annoso problema. Voglio precisare comunque che nelle richieste degli agricoltori, come nello spirito dell’interrogazione, non vi è alcun intento lesivo dei diritti dei cacciatori, ma solo l’auspicio che siano tutelati gli agricoltori e la loro sicurezza, unitamente a quella dei ricercatori di funghi e dei cittadini residenti. Ho chiesto, quindi – conclude Talarico – all’Assessore all’agricoltura della Regione quali iniziative si intendono intraprendere a tutela, nelle aree montane, delle colture e della stessa incolumità  delle persone dalla presenza invasiva del cinghiale.”

Fonte: Ufficio stampa IDV Calabria.

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com