Lpu. I sussidi dei lavoratori utilizzati presso il Comune di Rogliano accreditati (per errore) alla Comunità  montana del Savuto

IN ATTESA da giugno dovranno pazientare ancora altri giorni. I lavoratori LpU utilizzati presso il Comune di Rogliano (nella foto) dovranno attendere altro tempo, infatti, prima di ricevere le spettanze pregresse a causa di un errore sul mandato di accredito delle somme. Che è stato effettuato a favore della Comunità  montana del Savuto e non, quindi, a favore del Comune di Rogliano.  Tuttavia, gli enti interessati – attraverso gli uffici preposti – sono già  al lavoro per rimediare all’inconveniente. Il 2012 è stato un anno particolarizzante difficile per questa categoria di precari rispetto al pagamento degli emolumenti, soprattutto nei Comuni (Rogliano è tra questi) che non hanno avuto la possibilità  di anticipare i sussidi mese per mese. Disagi che assieme a quelli storici legati al programma di stabilizzazione hanno mantenuto (e continuano a mantenere) alta la tensione all’interno del Bacino regionale. Assieme agli LsU – ricordiamo – gli LpU assicurano, quotidianamente, servizi importanti a supporto della Pubblica amministrazione ma solo una parte di essi, al momento, è stata inserita in processi effettivi di stabilizzazione occupazionale. Un contesto che alimenta malumori e prese di posizione rispetto alle quali, già  a settembre, si attende una prima risposta – per una soluzione definitiva della vertenza – dal confronto tra Governo, Regione Calabria e Organizzazioni Sindacali. (r.s.)

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com