La figura di Randolfo Pacciardi nel libro di Paolo Palma

 IL PRIMO profilo politico e biografico di Randolfo Pacciardi (1899-1991), basato su una vasta e inedita documentazione di diversa provenienza. Pacciardi è stato uno dei grandi dell’antifascismo italiano in esilio e dopo, uno dei padri della Repubblica. Fondatore e segretario generale del primo movimento clandestino antifascista, l’Italia Libera, poi esule in Svizzera dove diresse una “centrale” antifascista che organizzò ardite manifestazioni di propaganda e attentati a Mussolini. Nel 1936-’37 comandò la Brigata Garibaldi nella guerra civile spagnola. Segretario del Partito Repubblicano, vice presidente del Consiglio con De Gasperi e ministro della Difesa che ricostruì le Forze Armate italiane, il suo nome è legato alla svolta centrista del 1947, all’adesione dell’Italia al Patto Atlantico, alla lotta contro il centrosinistra che gli costò l’espulsione dal Pri (Partito Repubblicano Italiano, ndr) nel 1964,e all’idea presidenzialista, che cercò di affermare con l’Unione Democratica per la Nuova Repubblica. Il profilo di questo straordinario protagonista politico del Novecento si chiude con il suo coinvolgimento in alcune delle vicende più controverse della storia della Repubblica: il governo d’emergenza teorizzato nei giorni del Piano Solo (1964) e il “golpe bianco” di Edgardo Sogno (1974). Il libro di Paolo Palma ‘Randolfo Pacciardi. Profilo Politico dell’ultimo mazziniano’ (Rubettino Editore) è stato presentato nei giorni scorsi a Rogliano nel corso di una iniziativa (nella foto) dal titolo ‘Partitocrazia e riforme ieri e oggi: Randolfo Pacciardi in un libro di Paolo Palma’.  che ha segnato la presenza di esponenti politici, storici e rappresentanti delle istituzioni. Al dibattito, oltre all’autore, hanno partecipato (e sono intervenuti) il vice sindaco Giovanni Altomare, il giornalista Luigi Michele Perri, lo scrittore Leonardo Falbo e Alfredo D’Attorre, docente di Filosofia del Diritto. Paolo Palma, storico dell’età  contemporanea ed ex parlamentare, ha pubblicato diversi volumi su figure ed argomenti di carattere storico e politico. “Pacciardi – ha scritto l’autore – è stato uno dei grandi dell’antifascismo italiano in esilio e dopo, uno dei padri della Repubblica”. (r. s.)


Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com