Nota del Pdl: “Rogliano, un paese alla deriva”

"PUO’ UN PAESE che era il centro propulsore della Valle del Savuto essere stato condotto alla deriva per l’insipienza della sua classe dirigente? Ebbene si; ciò e’ accaduto a Rogliano. A causa dell’assoluta mancanza di progettualità  politico amministrativa, pur avendo pieni poteri e la possibilità  di non rendere conto a nessuno del proprio operato, chi detiene il governo del paese e’ diventato via via noncurante dei suoi problemi e delle sue aspettative. La gente stessa delusa e incredula, assiste al degrado della propria città , sostenuta unicamente dalla speranza che passi al più presto tale grigio e infelice periodo. Al fine di dare voce a questo disagio e al senso di frustrazione che pervade i piu’ il Pdl Rogliano intende puntualizzare quanto segue. A dispetto della crisi economica che stiamo vivendo, i nostri amministratori hanno delegato a una società  esterna la lettura dei contatori dell’acqua pur avendo a disposizione una moltitudine di impiegati  che avrebbero potuto svolgere tali mansioni senza costi aggiuntivi per la cittadinanza: ciò appare ancora più eclatante alla luce della richiesta della somma di 10 euro al mese per il trasporto dei bambini alla scuola dell’obbligo. A tal proposito si chiede direttamente al sindaco di voler spiegare alla cittadinanza tale  dicotomia nei comportamenti che se da un lato dilatano le spese pubbliche, dall’altro tolgono dalle tasche delle famiglie ulteriori, importanti risorse: risponda il sindaco su quanto peserà  sulle tasche dei roglianesi il ricorso a questa società  e sul perché tale incarico le è stato affidato. In merito alla questione del campo sportivo, anch’essa di non facile lettura e interpretazione da parte di tutti i roglianesi, dinanzi alla lentezza dei lavori, ultimamente fermi del tutto, ci si chiede, soprattutto in vista dell’autunno e dell’inverno, se il sito prescelto sia effettivamente supportato dai requisiti di sicurezza e fattibilità  tali da scongiurare eventuali disastri e tali da assicurare l’incolumità  delle persone e delle case: era il sito più adatto ad accogliere una struttura così importante ed è effettivamente sicuro per i cittadini che vivono in quella zona? Come mai il l’Amministrazione di Rogliano non ha cercato di mantenere in attività  in contrada Balzata l’asilo comunale, costringendo famiglie e bambini a spossanti tour de force per raggiungere i paesi limitrofi? Segnaliamo, inoltre, come i locali di proprietà  del comune di Rogliano di Palazzo Ricciulli, versino nel degrado e abbandono assoluti, senza che gli stessi  vengano, al contrario, valorizzati con percorsi culturali, per esempio, che favoriscano l’accesso da parte dei roglianesi e dei turisti alla dimora neoclassica: invitiamo i cittadini a verificare di persona lo status del palazzo. E’ ora che ci svegli da questo torpore in quanto il paese ha bisogno di rinascere, con il contributo dell’opposizione che deve tallonare l’azione di governo e anche e, soprattutto, con l’impegno di chi ci deve governare fino alle prossime elezioni".

Fonte: PDL, Circolo di Rogliano.

Nella foto: Mario Buffone (Pdl).

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com