Precari, l’USB incontra l’assessore regionale Stillitani

SI E’ SVOLTO presso l’Assessorato Regionale alle Attività  Produttive, il programmato incontro tra l’Assessore Regionale Francesco Antonio Stillitani ed una delegazione dell’esecutivo Confederazione Regionale della USB (Unione Sindacale di Base). L’incontro richiesto dalla USB ha avuto per oggetto principalmente il problema del lavoro in generale, della mobilità  e dell’aumento inarrestabile della disoccupazione generale che investe sia i vecchi lavoratori che i giovani di oggi, e dei precari Lsu e Lpu. Il sindacato ha posto il problema dei tanti lavoratori che, dopo anni di lavoro si ritrovano in cassa integrazione o mobilità , senza nemmeno la certezza di ricevere i soldi dovuti o di venire rioccupati; problematica, questa, che in una regione come la Calabria si acuisce ancora di più per la mancanza storica di certezze e soluzioni. Questi lavoratori, dopo essere stati lasciati per anni in balìa di se stessi, chiedono, adesso più che mai, che si trovi una soluzione definitiva per togliere dal precariato a vita diverse migliaia di lavoratori calabresi. Il sindacato ha anche avanzato una serie di proposte per arrivare ad una rapida e soddisfacente soluzione del problema, ma ha anche “minacciato” azioni di rilievo in caso di risposte negative sia da parte del Governo Centrale che dalla Regione Calabria. L’Assessore, condividendo le preoccupazioni della Confederazione USB, ha ritenuto interessanti e da prendere in esame, le varie proposte avanzate, impegnandosi a portare la problematica nel consiglio regionale a Reggio Calabria. L’on. Stillitani ha assunto anche l’impegno di sollecitare quel famoso tavolo tecnico a Roma, presso il Ministero del Tesoro, tra il Ministero, la Regione Calabria, l’Anci e i Sindacati, di cui si è fatto promotore la USB. Nell’incontro si è discusso anche degli interventi che l’assessorato al Lavoro sta portando avanti sull’occupazione in Calabria facendo riferimento  specificatamente al PIOR FSE 2007/2013. Si è parlato, infine, anche del problema della democrazia sindacale indirizzata a colpire il Sindacato non in linea come USB, tendendo ad escluderla dalle trattative, pur essendo la nostra confederazione maggiormente rappresentativa. Al termine della riunione, i rappresentanti della Confederazione USB hanno mostrato una moderata soddisfazione per l’esito della stessa, riservandosi di seguire da vicino lo sviluppo della situazione e di valutare il rispetto degli impegni assunti dall’Assessore.

Fonte: Confederazione Regionale USB Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com