Consiglio regionale autonomie: eletti tre dal Savuto

409 sindaci calabresi hanno eletto i componenti del Consiglio regionale delle autonomie locali (CAL), organismo che riunisce i rappresentati delle amministrazioni territoriali (Comuni, Comunità  montane, Unione dei Comuni). La votazione è avvenuta presso il Centro Agroalimentare di Lamezia Terme ed ha sancito l’elezione in seno all’Assise di ben tre amministratori espressione della zona del Savuto, ovvero, i sindaci di Rogliano, Giuseppe Gallo (19 voti), di Colosimi, Raffaele Rizzuto (24 voti), e di Cellara, Mario Caferro (29 voti). Un successo che, oltre all’aspetto puramente rappresentativo, può rafforzare – in futuro – il prestigio politico dell’area sud Cosentina. Da sottolieanre, sempre per il Savuto, la buona affermazione del sindaco di Carpanzano, Giuseppe Vigliaturo (10 voti) superato per una sola preferenza dal collega Antonio Barci di Lattarico. Dell’Assemblea, ricordiamo, fanno parte anche i sindaci dei capoluoghi di provincia e i presidenti di provincia. ”Esprimo soddisfazione – ha fatto sapere il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco Talarico – per l’importante affluenza che si e’ registrata e ringrazio tutti coloro i quali hanno contribuito alla buona riuscita di questa giornata di straordinario valore istituzionale. Il Consiglio per le autonomie locali – ha spiegato Talarico – e’ un organismo necessario per coordinare efficacemente il rapporto tra le Autonomie locali e la Regione. Si da attuazione in questo modo ad una norma dello Statuto che istituzionalizza per la prima volta nella storia del regionalismo calabrese un organismo di rappresentanza e di efficace confronto sui temi dei poteri locali”.

Questi i nomi degli eletti (fra parenti l’ente di riferimento o di appartenenza):

– Giuseppe Amelio (Sellia Marina – Comuni non Capoluogo)
– Antonio Barci (Lattarico- Piccoli Comuni);
Mario Caferro (Cellara – Unione dei Comuni)
– Sandro Cannatà  (Cittanova – Comuni non Capoluogo);
– Giuseppe Cannizzaro (Laganadi – Piccoli Comuni);
– Arturo Crugliano Pantisano (Crotone – Presidenti Consigli Comunali)
– Pietro Fallanca (Cardeto – Comuni Montani);
– Alessandro Falvo (Cicala – Piccoli Comuni)
– Dionigi Fera (Petilia Policastro – Comuni non Capoluogo)
Giuseppe Gallo (Rogliano Comuni non Capoluogo);
– Rosario Galluccio (Presidenti Comunità  Montane);
– Loris Franco Greco (Presidenti Comunità  montane)
– Gregorio Guzzo (Presidenti Comunità  Montane)
– Giovanni Manoccio (Acquaformosa – Comuni Minoranze Linguistiche);
– Carlo Pantusa (Isca sullo Ionio – Unione di Comuni)
– Antonio Principato (Staiti – Comuni Minoranze Linguistiche);
Raffaele Rizzuto (Colosimi – Comuni Montani);
– Gianni Speranza (Lamezia Terme – Comuni non Capoluogo)
– Vincenzo Tamburi (San Basile – Comuni Minoranze Linguistiche);
– Manfredo Tedesco (Luzzi- Comuni non Capoluogo);
– Claudio Pantusa (Unioni dei Comuni).

Nella foto, da sinistra: Gallo, Caferro e Rizzuto.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com