Rsu, disagi per la temporanea chiusura di una discarica

LA TEMPORANEA chiusura della discarica di Pianopoli e il dirottamento dello smaltimento dei rifiuti presso la discarica di Alli sta creando, in questi giorni, nuovi disagi all’interno delle Comunità  locali. Il provvedimento rischia di penalizzare il servizio e sfociare nell’emergenza con problemi per il sistema di raccolta ‘porta a porta spinto’ – della differenziata e della differenziata stradale. Nel Savuto le difficoltà  potrebbero acuirsi nei comuni di Rogliano, Mangone, Santo Stefano di Rogliano, Paterno Calabro, Marzi, Parenti e nei terrotori che fanno riferimento all’Unione dei Comuni dei Casali Cosentini (Piane Crati, Figline Vegliaturo, Cellara, Aprigliano). In una lettera inviata al Prefetto di Cosenza e al Commissario straordinario per l’Emergenza Rifiuti in Calabria il sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo, anche a nome dei colleghi amministratori, ha chiesto “l’adozione immediata di adeguati provvedimenti finalizzati a scongiurare l’aggravamento dell’emergenza in atto che sta suscitando – ha scritto Gallo – il generalizzato malcontento delle popolazioni e problemi igienico-sanitari”. Ma anche iniziative in grado di risolvere definitivamente il problema. (G. St.)

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com