Italia dei Valori. “Disoccupazione, l’Istat smentisce Monti”

“SOLO POCHI giorni fa il premier Monti ha affermato di vedere ‘la luce della ripresa’. Oggi, i dati Istat sulla disoccupazione in Italia dimostrano quanto ci fosse di vero in quelle parole: assolutamente nulla”. Lo affermano in una nota congiunta il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, e il responsabile lavoro e welfare del partito, Maurizio Zipponi. “I tassi da record della disoccupazione giovanile e di quella femminile, e soprattutto l’aumento clamoroso degli inattivi, cioè di coloro che hanno persino rinunciato a cercare un lavoro, sono l’ennesima bastonata e dimostrano quanto stia andando a fondo il Paese. Ai numeri dell’Istat, però, bisogna aggiungere un altro dato fondamentale. Grazie ai nefasti provvedimenti del ministro Fornero, che ha modificato la cassa integrazione e imposto il blocco delle pensioni, nei prossimi tre anni si perderanno i circa 800mila posti di lavoro di quanti sarebbero dovuti andare in pensione e, invece, resteranno bloccati. Inoltre, rimane l’incognita dei 500mila lavoratori con cassa integrazione in scadenza, dal momento che il ministro del Lavoro ha ridotto di molto i tempi degli ammortizzatori sociali. L’Italia di Monti, insomma, è un Paese in cui, entro la fine del 2013, le banche avranno sistemato i loro conti, i grandi monopoli avranno difeso i propri patrimoni, mentre le famiglie e le imprese subiranno ancora gravissimi contraccolpi. Per questo motivo, l’Italia dei Valori ribadisce che il tema del lavoro dovrà  essere il tratto fondamentale del programma del prossimo governo e ricorda che il 13 ottobre, in tutta Italia, inizierà  la raccolta firme per i due referendum che hanno l’obiettivo di restituire ai lavoratori i loro diritti”.

Fonte: Italia dei Valori News.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com