E a Bianchi rieletto Salvatore Mancuso (Coldiretti)

PROFICUA seduta dell’Assemblea sezionale della Coldiretti di Bianchi, convocata per il rinnovo delle cariche elettive. Per l’occasione erano presenti Francesco Cipolla, vice direttore provinciale, Ugo Bianco dell’Ufficio di Cosenza e Antonio Pascuzzo segretario di zona Coldiretti di Rogliano. All’unanimità , presidente della sezione Coldiretti di Bianchi è stato eletto Salvatore Mancuso, 52 anni, coltivatore diretto. Nella stessa seduta, è stato eletto anche il Consiglio direttivo, sempre all’unanimità  sono stati eletti: Antonio Marasco, Cincia Perri, Umberto Rocca e Francesco Pettinato. I neo eletti rimarranno in carica per quattro anni. Numerosa la partecipazione dei soci, provenienti anche dei Comuni viciniori. Visibilmente commosso il presidente neoletto ha ringraziato per la fiducia e ha dichiarato che farà  del suo meglio per portare avanti le esigenze e problematiche dei soci e della zona cui si onora di rappresentare. Il vice direttore Cipolla nel portare i saluti del presidente Tarasi, si è detto soddisfatto e fiducioso per quanto a Bianchi e nella zona del Savuto in questi anni la Coldiretti è riuscita a realizzare. Particolarmente interessante il passaggio sul vero Made in Italiy e le grandi potenzialità  di occupazione nel settore agricolo. Un tema molto caro alla Coldiretti, ha sottolineato Cipolla, che deve essere sottoposto a continui controlli viste le “falsificazioni e sofisticazione dei prodotti italiani (olio, vino, latte, formaggi ecc.). Da qui l’importante iniziativa della Coldiretti con “Campagna Amica” e infine annuncia che la Coldiretti è impegnata seriamente nel progetto per la costruzione di una filiera agricola tutta italiana. Pascuzzo ha invitato i soci a collaborare e palesare le loro idee al fine di trovare soluzioni comuni e di interesse collettivo. Tra le problematiche è stato posto l’accento sul Cinipide galligeno del castagno e i danni provocati dai cinghiali, di cui la Coldiretti si è sempre interessata. Il dottor Bianco ha risposto ad alcune domande sulla previdenza e credito ed evidenziato alcuni aspetti non certo vantaggiosi, per i lavoratori del settore agricolo inerenti la ‘Riforma Fornero’ cioè le nuove norme delle pensioni. Infine Pasquale Taverna, assessore alla Cultura e Politiche sociali del Comune di Bianchi nel portare il saluto dell’Amministrazione comunale ha evidenziato il proficuo rapporto con la Coldiretti e riconosciuto la capillare assistenza assicurata dal dottor Bianco al nutrito gruppo di soci della Coldiretti. Infine un accenno alle problematiche del Cinipide del castagno e danni dei cinghiali affrontati in sinergia e sintonia dal Comune e Coldiretti di Zona.


Pasquale Taverna

Nella foto: Pettinato, Cipolla, Mancuso, Pascuzzo, Bianco ed Elia (Coldiretti).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com