Terremoto sul Pollino. Torchia: “cento giorni per la ricognizione dei danni”

OCCORRERANNO almeno cento giorni per completare la ricognizione dei danni complessivi in seguito al terremoto che ha colpito Mormanno (Cosenza). Lo ha riferito il sottosegretario alla presidenza della regione Calabria con delega alla Protezione civile Franco Torchia intervenendo oggi in Consiglio regionale. Torchia ha illustrato le operazioni che hanno seguito immediatamente il sisma ed evidenziato la difficolta’ dei soccorsi a causa delle condizioni climatiche avverse. "La Protezione civile, ha reso noto Torchia, ha provveduto a realizzare in tempi brevi un protocollo informatico e sono giunte 160 richieste di sopralluogo destinate ad aumentare. Sono stati inoltre riscontrati danni a edifici di culto e di valore storico-architettonico. Altro pericolo che si aggiunge e’ la caduta di enormi massi staccatisi dalla montagna, per la verifica dei quali sono stati chiamati i tecnici dell’Autorita’ di bacino". Il sottosegretario si e’ lamentato dalla scarsa utilizzazione da parte dei cittadini dei posti letto messi a disposizione dalla Protezione civile, solo in 40 infatti sono andati a dormire nel campo allestito in palestra".

Fonte: Regione Calabria, Dipartimento Presidenza  (Settore Protezione Civile) – Meteoweb.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com