Terremoto nel Pollino, dichiarato lo stato di emergenza

IL CONSIGLIO dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per i Comuni nel territorio delle province di Cosenza e Potenza (area del Pollino), colpiti il 26 ottobre da un evento sismico di magnitudo 5.0 dopo un lungo sciame sismico. “Si tratta – ha affermato il sottosegretario regionale alla Protezione Civile, Franco Torchia – di un primo importante passo per dare tranquillità  e speranza alle popolazioni calabresi e lucane che da due anni vivono una situazione di emergenza che non accenna a placarsi. Il mio ringraziamento e quello del presidente Giuseppe Scopelliti va al sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri, Antonio Catricalà , che, con la sua iniziativa, ha dimostrato grande sensibilità  ma soprattutto la capacità  di interpretare le esigenze di due regioni costrette a fronteggiare i gravi problemi derivanti da uno continuo sciame sismico che con il terremoto del 26 ottobre ha rasentato la tragedia”. Torchia ha fatto sapere che la Regione Calabria lavorerà  di concerto con i vertici della Protezione Civile per la gestione della seconda fase dell’emergenza, ossia per la messa in sicurezza degli edifici sul territorio. E per individuare, assieme al Governo “il percorso legislativo che consentirà  di dare sicurezza e tranquillità  ai cittadini del Pollino anche nel caso in cui lo sciame sismico dovesse proseguire”.

Gaspare Stumpo

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com