L’Arcivescovo a Bianchi per cresime e festa S. Giacomo

DOMENICA di festa a Bianchi per le cresime e la posa dell’aureola d’oro sul capo di San Giacomo, patrono del Comune, la cui statua è stata restaurata qualche mese addietro. La cerimonia e la celebrazione dell’Eucarestia è stata ufficiata da Monsignor Salvatore Nunnari, Arcivescovo Metropolita della Diocesi Cosenza-Bisignano e concelebrata da don Serafino Bianco e numerosi altri sacerdoti. Presenti il sindaco Francesco Villella e il maresciallo dei carabinieri Pasquale Sensibile. La Santa Messa è stata allietata dal canto dalla corale parrocchiale. I cresimandi per ricevere il sacramento hanno frequentato un corso, guidati dal diacono Giuseppe Scarpino e dalla moglie Concetta. Dodici i cresimanti: Luigi Bianco, Lorenzo De Fazio, Riccardo Bianco, Luigi Elia, Giuseppe Lucarelli, Cristian Mazza, Antonio Muraca, Natalia Mazza, Teresa Paola, Salvatore Pascuzzo, Concetta Perri e Mauro Talarico. All’omelia, il vescovo Nunnari ha spiegato il significato del sacramento che i giovani stavano per ricevere e l’importanza del loro impegno per la vita futura, nella quale con la cresima sono chiamati a testimoniare la loro fede diventati “soldati di Cristo”. Monsignor Nunnari (nella foto ha sottolineato che, in certi momenti della vita, come quello di oggi, bisogna <<fare delle scelte e l’uomo deve scegliere l’amore, la sapienza, il saper vivere, la scuola e la famiglia innanzitutto>>. E’ stata una funzione molto partecipata, che ha avuto il suo momento speciale quando il vescovo, ha impartito la cresima ai giovani chiamati per nome uno per volta. Al termine della funzione, come avviene tradizionalmente, i giovani prima di salutare il Vescovo e raggiungere i luoghi per festeggiare hanno posato per la foto di gruppo.

Pasquale Taverna

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com