Cnr resta a P. Lago. Talarico “decisione di buon senso”

ESPRIMO soddisfazione per l’esito del Consiglio di amministrazione del CNR, riunitosi mercoledì scorso a Roma, che ha stralciato qualunque ipotesi di spostamento della struttura dell’Istituto di Scienze Neurologiche del CNR da Piano Lago (nel Savuto, ndr) a Catanzaro. Quella del cda del Cnr, presieduto dal dott. Nicolais, è stata una decisione giusta e di buonsenso, che ha evitato di vanificare l’operato di ricercatori e tecnici con ventennale esperienza ed attività  nello studio delle malattie del sistema nervoso. Finalmente i pazienti affetti da gravi malattie neurologiche, come la Sla e la sclerosi multipla, potranno nuovamente rivolgersi al centro di Piano Lago per le cure di cui necessitano. Le battaglie condotte in questi ultimi due anni, dai sindacati e dai ricercatori, unitamente ai sindaci del comprensorio, dal presidente della provincia di Cosenza e sostenute con forza anche dal sottoscritto e da IdV Cosenza, erano finalizzate alla valorizzazione di un centro di eccellenza che consente di coniugare ricerca di qualità  e servizi sanitari a costi contenuti per la Regione Calabria. L’istituto  di Scienze Neurologiche CNR di Mangone (CS) ha contrastato efficacemente in questi anni la mobilità  sanitaria extraregionale ed ha consentito di sopperire alle carenze del Sistema Sanitario Regionale nell’ambito dei servizi a favore di pazienti affetti da malattie del sistema nervoso su base genetica. Auspico, dopo la felice notizia della firma della convenzione per l’accreditamento per l’anno 2011, che al più presto si possa giungere anche alla definizione dei rimborsi sanitari per il 2012, e tranquillizzare definitivamente le centinaia di famiglie di ammalati della certezza di poter continuare ad usufruire dei servizi del Cnr di Pianolago. Così, in una nota, il consigliere regionale di Italia dei Valori, Mimmo Talarico (nella foto).

Fonte: Ufficio Stampa IdV Calabria *.

 

* ANNULLATA la conferenza stampa sull’argomento CNR prevista per sabato 17 novembre 2012, presso la Comunità  montana del Savuto.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com