La Comunità  di Parenti ricorda le vittime sul lavoro

FATALITA’, precarietà , mancanza di tutele. Sono migliaia all’anno (1100 nel 2011) le persone vittime – in Italia – di incidenti sul lavoro. Fra i drammi più recenti si ricorda, nel comprensorio roglianese, quello che ha colpito Stefano Guarascio, l’operaio di Santo Stefano di Rogliano venuto a mancare in circostanze tragiche la mattina del 25 febbraio 2011 mentre era impegnato in lavori per la costruzione di un viadotto  sul raccordo tra la Statale 106 Jonica e la Trasversale dei Due Mari, nei dintorni di Lamezia Terme. Nei giorni scorsi la Comunità  di Parenti ha ricordato le sue vittime del lavoro. Lo ha fatto con un avvenimento (Ricordandoli con con un sorriso) semplice e partecipato promosso dalla Pro Loco. L’iniziativa ha previsto una interessante parodia di Gianluca Fuoco con accompagnamento musicale di Massimo Fuoco, quindi, una fiaccolata nel centro storico e la collocazione sulla parete dell’edificio scolastico cittadino di una lastra-ricordo con incisione (‘Il nobile lavoro ci darà  la vita eterna’) di Giancarlo Romano. E’ seguita la benedizione della pietra da parte di don Mario Vizza e un momento di preghiera. Il parroco ha ringraziato gli organizzatori per una iniziativa “che – ha detto – ha il merito non solo di commemorare le vittime ma anche di sensibilizzare le istituzioni su un tema così doloroso e di estrema attualità ”. “Come Pro Loco – ha fatto sapere invece Pietro Mele – ringraziamo quanti hanno partecipato a questa giornata in ricordo delle vittime sul lavoro. Non chiamiamole più morti bianche. Non c’è nulla di bianco in queste morti, ci sono sempre delle responsabilità . Tutti dobbiamo fare di più per arginare questo fenomeno facendo rispettare le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro”.  La Pro Loco di Parenti ha invitato pertanto i giovani all’impegno e alla partecipazione per una migliore diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro a partire dalla prevenzione. (G. St.)

Nella foto: la lastra-ricordo con incisione collocata sulla parete delle Scuole Elementari di Parenti.

 

Clicca e leggi anche:

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com