Laratta: “i precari calabresi sono allo stremo. Basta con gli inganni”

"GOVERNO e Regione trovino una soluzione urgente per il pagamento degli arretrati. Che fine hanno fatto gli annunci di Scopelliti e Stillitani? Mentre appare sempre più evidente il totale immobilismo in cui si trova la Regione Calabria, per i precari calabresi i tempi si fanno sempre più amari. Fino a qualche settimana fa si assisteva agli annunci roboanti della Giunta Regione, oggi la stessa giunta comunica ai sindacati il sostanziale disastro finanziario in cui si trova l’Ente. E per i precari non ci sono risorse! Il sindacato calabrese che ha incontrato il presidente Scopelliti per sollecitare il rispetto degli impegni assunti e sottoscritti in favore dei precari calabresi, si è trovato davanti ad una situazione finanziaria disastrosa. E così, sono venuti meno gli impegni assunti da Scopelliti e dall’ assessore Stillitani, mentre ai precari non sono rimaste che briciole. Chiediamo che anche il governo mantenga le promesse fatte e trovi le risorse finanziare attese.  I precari rischiano di non pagarsi gli ultimi mesi del 2012 e perfino il 2013! Si tratta di un dramma per circa 23.000 lavoratori che devono ancora percepire dalle 5 alle 12 mensilità  arretrate. A questo punto la Regione Calabria e il Ministero del Lavoro devono dire una parola chiara e definitiva. Basta con le promesse non mantenute. Si dica subito quando i lavoratori potranno percepire gli arretrati. Si diano speranza e certezze. I lavoratori calabresi sono allo stremo. Basta con gli inganni".

Così il parlamentare calabrese Franco Laratta (nella foto, a sinistra, con Carlo Guccione).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com