Polo Sviluppo Scienze Sanitarie, incontro all’Università  della Calabria

INCONTRO istituzionale all’UniCal tra il Comitato Comunicalmed e alcuni sindaci della Provincia di Cosenza per un confronto sulla proposta di attivare presso l’Ateneo di Arcavacata un Polo di Sviluppo di Scienze Sanitarie (Po.S.S.S.) a cominciare dal corso di laurea in Medicina e Chirurgia. Come noto lo sorso mese di luglio è stato costituito a Cosenza un Comitato promotore per l’istituzione di un corso di laurea in medicina e Chirurgia presso l’Università  della Calabria denominato “Comunicalmed”, i cui soci fondatori sono: Rosario Aiello (Presidente), Sebastiano Andò, Aldo Bonifati, Francesco Bruno, Nicola Buoncristiano, Francesco Menichini, Pietro Niccoli. Il Comitato ha tra gli scopi principali quello di operare con ogni mezzo legittimo per informare, coinvolgere e mobilitare l’opinione pubblica, nonché le Istituzioni circa la realizzazione del Polo di Sviluppo di Scienze Sanitarie. A tal fine è stato organizzato presso l’Università  della Calabria un incontro tra il Comitato Comunicalmed ed i sindaci della provincia di Cosenza, ai quali è stato illustrato il programma di lavoro e le caratteristiche del Polo di Sviluppo di Scienze Sanitarie riscuotendo grande interesse e partecipazione condiviso anche da un nucleo di docenti universitari presenti all’incontro. Nel corso del dibattito sono intervenuti in rappresentanza delle loro comunità  diversi sindaci tra cui: Aristide Filippo, Sindaco di San Vincenzo La Costa; Damiano Grispo, Vicesindaco di Bisignano; Piero Vico, Consigliere Provinciale e comunale di Cosenza e Castrovillari; Lucia Costantino, delegata del Comune di Cassano allo Jonio; Francesca Reda, Assessore Comune di Mendicino; Massimiliano Barci, Sindaco di Cervicati. Nei loro interventi tutti hanno sottolineato l’importanza del progetto istitutivo del Polo Sanitario, in quanto le stesse comunità , da loro rappresentate, potranno trarre occasioni di lavoro, incremento culturale e uno stato di salute di qualità , assicurando, per questo, il massimo appoggio per una iniziativa che avvertono come propria condivisa anche dalle rispettive popolazioni della provincia cosentina e non solo guardando all’intera estensione della Regione Calabria. I Sindaci presenti all’incontro, per sottolineare il sostegno al progetto, hanno finito per concordare di assumere e proporre in tutti i comuni delle delibere di richiesta di appoggio al Polo progettato. Anche i docenti dell’UniCal presenti hanno dichiarato di essere d’accordo con la nuova concezione di medicina traslazionale che caratterizzerà  il progetto e che aprirà  nuove linee di rilancio e di sviluppo per il sistema universitario calabrese ed in particolare per l’Università  della Calabria.

Rende, 19 dicembre 2012

Fonte: Comunicalmed.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com