L’ASP di Cosenza rinnova le attrezzature tecnologiche

IN QUESTI MESI è stata realizzata la riorganizzazione della Rete Ospedaliera prioritariamente  secondo principi di efficienza e di efficacia e con l’obbligo di garantire la massima sicurezza agli Operatori Sanitari ed ai Pazienti. Abbiamo l’obbligo di dare risposte appropriate ai bisogni di cittadini i quali non hanno alcun interesse a portare avanti campagne di campanile o finalizzate a tutelare interessi personali. Certamente è necessario tenere conto della particolare situazione economica-finanziaria presente a livello nazionale e regionale, ed in particolare l’ASP di Cosenza (nella foto il Distretto di Rogliano) in questo anno di gestione del Direttore Generale Dr. Gianfranco Scarpelli ha ottenuto un grande risultato che ha riscontrato i complimenti della Struttura Commissariale della Regione Calabria per le ottime performance raggiunte infatti l’ASP di Cosenza è riuscita a ridurre il Deficit dai 117 milioni del 2010 ai 48 milioni del 2012. Per il raggiungimento di questi obiettivi è essenziale la collaborazione di tutte le Istituzioni  Locali, delle Organizzazioni Politiche e Sindacali, nonché di tutti i Cittadini per i quali stiamo cercando di dare risposta ai loro bisogni nei modi più appropriati. L’ASP di Cosenza ha finalmente definito con la CONSIP le procedure per acquisire nuove tecnologie in quanto sono in dotazione attrezzature ormai obsolete con notevoli difficoltà  di utilizzo. Infatti con l’istallazione della nuova TAC nel Presidio Ospedaliero di San Giovanni in Fiore è iniziata l’allocazione delle  8 TAC e delle 5 Risonanze Magnetiche che verranno installate negli Ospedali Spoke di Paola-Cetraro, Corigliano-Rossano , nell’ Ospedale di Acri e nei Presidi di Trebisacce, Praia a Mare e Rende. In questi giorni sono in consegna agli Ospedali di Paola-Cetraro e Corigliano-Rossano   di N°2 Ecocardiografi, N°2 Ecografi Multidisciplinari di Alta Fascia, mentre un Ecografo Multidisciplinare di  alta fascia verrà  istallato nel Poliambulatorio di Rende e N° 5 Ecografi Portatili nelle Aree dell’Emergenza-Urgenza e nelle attività  Territoriali. Inoltre è stato installato un Mammografo nell’Ospedale di Cetraro e sono state avviate le procedure di acquisto di altri N° 3 Mammografi che permetteranno di completare il programma di screening dei Tumori Femminili. In tal modo verranno finalmente risolti i gravi problemi degli Ospedali Spoke di Corigliano-Rossano e di Cetraro-Paola e notevolmente rafforzata la Medicina Territoriale finora completamente abbandonata e non adeguatamente valorizzata per come l’ASP di Cosenza sta realizzando anche con la recente attivazione dei Nuclei di Cure Primarie. Con la definizione della nuova riorganizzazione aziendale l’ASP di Cosenza finalmente avrà  un assetto organizzativo ben definito in quanto dopo l’accorpamento delle quattro Aziende Sanitarie avvenuto nel 2007 , finora, non si era mai realizzato un atto aziendale unico per tutta l’Azienda con la conseguente grave disorganizzazione che si è avuta in questi anni e che con grande sforzo si sta cercando di modificare con un utilizzo razionale delle risorse disponibili.

Fonte: ASP Cosenza.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com