Calabria, uno spettacolo sugli inediti di Alda Merini

LA REGIONE Calabria produce uno spettacolo con gli inediti di Alda Merini (nella foto). I testi della grande poetessa italiana sono stati messi in scena dal poeta calabrese Michele Caccamo, con la collaborazione del cantautore Edoardo De Angelis e dell’attrice Luisella Pescatori, con la regia. di Martino Palmisano. Si tratta di un atto unico di Michele Caccamo dal titolo "Il segno clinico di Alda", ispirato a undici scritti inediti di Alda Merini, con i contenuti maggiormente cari alla poetessa: l’amore, la pazzia e la religione. La produzione nasce dalla collaborazione dell’Assessorato Regionale alla Cultura con gli Assessorati alla Cultura delle Provincie di Reggio Calabria e di Catanzaro e i Comuni di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Gioia Tauro.

Il calendario degli spettacoli e’ il seguente:
– giovedì 21 marzo, alle ore 20,30 a Reggio Calabria presso il Teatro "Cilea";
– venerdì 22 marzo, alle ore 20.30 a Catanzaro presso l’Auditorium "Casalinuovo";
– sabato 23 marzo, alla ore 20.30 a Gioia Tauro presso l’Auditorium dell’Istituto
Tecnico "Severi";
– lunedì 25 marzo, alle ore 20.30 a Cosenza presso il Teatro "Rendano". Si tratta di quattro tappe. Lo spettacolo sara’ poi rappresentato nel resto d’Italia. Tra gli appuntamenti gia’ previsti il Teatro "Franco Parenti" di Milano e i principali teatri delle Marche.

La presentazione dell’importante evento culturale avverrà  lunedì 18 marzo alle ore 10.30 a Reggio Calabria presso la sede del Consiglio Regionale della Calabria. Parteciperanno l’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri, l’Assessore Provinciale alla Cultura di Reggio Calabria Edoardo Lamberti Castronuovo, il poeta Michele Caccamo, il cantautore Edoardo De Angelis e la portavoce del tour nazionale Titty Siciliano. Caligiuri ha dichiarato che "per la prima volta la Calabria si sta trasformando da terra che importa cultura a terra che produce ed esporta cultura. Questo atto unico degli inediti di Alda Merini, una delle voci liriche più alte della nostra poesia contemporanea si aggiunge alle mostre dell’arte contemporanea, alle produzioni delle residenze teatrali, agli spettacoli realizzati appositamente per il "Magna Grecia Teatro Festival" diretto da Giorgio Albertazzi, ai grandi eventi dal jazz al cinema, alle celebrazioni dei 400 anni di Mattia Preti e alla presenza come regione ospite d’Onore al "Salone del Libro" di Torino nel prossimo maggio, realizzando di fatto una vera e propria trasformazione genetica della Calabria, che si affaccia alla ribalta nazionale per la prima volta in modo sistematico e non episodico, come regione dove si producono eventi culturali di qualità , con evidenti ricadute economiche, turistiche e commerciali sia dall’esterno che nell’ambito del nostro territorio".

Fonte: Caligiuri.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com