Emergenza rifiuti, Oliverio convoca i Sindaci

“LA GRAVE situazione che si è venuta a determinare in molti comuni e comprensori della provincia di Cosenza in merito alla gestione dei rifiuti richiede una iniziativa urgente, in primo luogo da parte della Regione Calabria che ha competenze e responsabilità  in materia, affinchè siano attivati tutti gli interventi necessari per individuare soluzioni adeguate”. E’ quanto afferma, in una nota, il presidente della Provincia di Cosenza, on. Mario Oliverio (nella foto). “L’Amministrazione Provinciale di Cosenza – prosegue la nota – pur non avendo competenze specifiche in materia, stante la grave situazione emergenziale in atto, è pronta e disponibile a dare il proprio contributo positivo e ad assumere un ruolo di sostegno ai comuni interessati per favorire il coordinamento degli interventi. Nel lungo periodo di gestione commissariale che è ormai alle nostre spalle, il problema dello smaltimento dei rifiuti in Calabria, purtroppo, non solo non è stato affrontato adeguatamente, ma la situazione è andata via via sempre più peggiorando, malgrado la utilizzazione di ingenti risorse finanziarie pubbliche. Le Province, che avevano dichiarato più volte la loro disponibilità  a dare un proprio contributo specifico alla soluzione del problema e ad assumere un ruolo positivo per la costruzione di un sistema “virtuoso” di raccolta e smaltimento dei rifiuti, non sono mai state coinvolte o convocate intorno ad un tavolo dal presidente Scopelliti per affrontare insieme questa grave questione. A fronte del progressivo peggioramento della situazione vi è stata, dunque, un’iniziativa inadeguata ed una incomprensibile sottovalutazione del problema da parte della Regione che, anzicchè avanzare proposte e individuare soluzioni, nel corso di questi anni ha sempre preferito nascondersi dietro la inefficace e fallimentare gestione commissariale”. “Ora, con la chiusura dell’Ufficio del Commissario – conclude il presidente della Provincia di Cosenza – ci auguriamo che si possa considerare conclusa definitivamente la stagione dello scarico delle responsabilità  e si possa aprire finalmente una fase contrassegnata da operatività  e programmazione, attraverso cui si possano mettere in campo una serie di interventi aderenti alle necessità  dei territori e, perciò, improntata alla cooperazione e al coinvolgimento attivo dei comuni e, ci permettiamo di aggiungere, delle Province che, nella loro qualità  di istituzioni sovracomunali dotate di strutture, esperienze e conoscenze del territorio, sono in grado di dare il loro necessario contributo ad affrontare l’emergenza ed a costruire un sistema di smaltimento capace di dare risposte positive ma anche di trasformare la gestione dei rifiuti da problema a risorsa”. Di tutto ciò si è ampiamente discusso questa mattina (19.03.2013, ndr) in una riunione convocata in Provincia dal presidente Oliverio, a cui hanno preso parte anche l’assessore provinciale all’Ambiente Giuseppe Aieta e i tecnici del settore, al termine della quale è stato deciso di convocare per sabato prossimo 23 marzo (2013, ndr), alle ore 10.30, presso la Sala degli Specchi della Provincia, una riunione con tutti i sindaci dei comuni interessati all’emergenza-rifiuti in atto, a cui ha già  assicurato la propria presenza anche l’assessore regionale all’Ambiente, Francesco Pugliano. Sempre nel corso della mattinata di oggi (19.03.2013, ndr) il presidente Oliverio, investito dai Sindaci del Savuto, ha avuto anche un colloquio telefonico con il Prefetto di Cosenza, dott. Cannizzaro.

Fonte: Provincia di Cosenza.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com