‘Io studio a Rogliano’: idee per la scuola del futuro

savutoweb riceve e pubblica:

“DALLA SCUOLA dell’infanzia al diploma sotto lo stesso cielo dell’Istituto omnicomprensivo”. Non è uno slogan, ma una realtà  educativa che ha abbracciato ed abbraccia, in alcuni centri, la dimensione scolastica, per scelte operate negli anni precedenti in sede di dimensionamento. Noi non sappiamo se, altrove, la formula abbia avuto efficacia, ma conosciamo quel che di positivo ha offerto a Rogliano, dove, casualmente, per l’anno scolastico in corso, tutte le Scuole si sono ritrovate sotto lo stesso unico tetto, dal momento in cui alla Dirigente della Scuola primaria e della Scuola secondaria di primo grado è stata affidata, in qualità  di reggente, anche la guida della Scuola secondaria di secondo grado, vale a dire la reggenza dell’ITC e del Liceo Scientifico “A. Guarasci”. L’esperienza, finora, si è rivelata molto opportuna ed efficace e sta, concretamente, propiziando il cammino verso un polo educativo che, nella propria veste e nella propria formula, si sta rivelando interessante e felice. Mai come quest’anno, lo slogan proposto dall’Istituto “A. Guarasci” – “Io studio a Rogliano” – ha avuto ed ha un senso così pieno e così chiaro. Al momento, però, l’omnicomprensivo roglianese è solo una  opportunità  a tempo, legata ad una reggenza la cui efficacia è destinata ad esaurirsi al termine del corrente anno scolastico. Quanto prima, infatti, si dovrà  porre mano ad un nuovo dimensionamento orientato a non prendere in considerazione nuove possibilità  di Istituti omnicomprensivi, fra l’altro, per quanto si sa, non più previsti dalle nuove disposizioni. Eppure, lasciatecelo dire, a Rogliano finora è stata una bella esperienza del tutto degna di una replica duratura e definitiva. Ma non è più possibile, si obietterà ! Peccato! In fondo una formula del genere, non solo a Rogliano ma ovunque, se ben supportata dalla Dirigenza e dalle Professionalità  chiamate ad operarvi, potrebbe assumere non solo la dimensione del polo, ma addirittura le caratteristiche e la misura del college, cui si approda da bambini per uscirne adulti e maturi, dopo aver conseguito il diploma di Scuola superiore di secondo grado. E sarebbe giusto e fondamentale recepire e realizzare l’essenza di una tale strutturazione ed è veramente un peccato non poter concretizzare, in via definitiva, una tale esperienza. Se la Scuola, in fondo, ha un senso più profondo di quel che comunemente si cerca, bisogna dire che il suo fine è proprio questo: programmare un progetto educativo e formativo in verticale, capace di esaurire e di esaudire la richiesta di formazione che viene dalle famiglie e dalla società . E, allora, perché non continuare anche a Rogliano su questa strada? Dovremo disporci a considerare chiusa l’esperienza omnicomprensiva? Sic stantibus rebus, forse sì. Noi, però, abbiamo fiducia, crediamo e speriamo nell’istituto delle deroghe e, in merito invitiamo e sollecitiamo i cittadini a far sentire la propria opinione".

Fonte: Docenti dell’Istituto d’Istruzione ‘A. Guarasci’ – Rogliano (Cosenza).

Nella foto (di Salvatore Diana): la moderna struttura dell’I.I.S. Roglianese con la nuova palestra dedicata ad Aldo Dodaro.

Clicca e leggi anche:

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com