Zona Briganti, destinazione San Remo (Giovani) *

di Silvio OCCHIUTO *

‘DI RABBIA e d’ Amore’ – l’ultimo CD che uscirà  a breve, segna un evoluzione nel campo musicale dei giovani artisti (Zona Briganti, ndr) che si aprono verso nuove culture, mettendosi a confronto con un percorso già  iniziato con il CD precedente “Ritmu Novu“ – dove la tradizione si estende sino ai confini della musica contemporanea, creando una fusione di linguaggi musicali etici, che vengono immessi nella realtà  di oggi, dando origine ad un estetica musicale molto complessa ma allo stesso tempo affascinante. Le sensazioni si alternano, cosi come si alternano chitarra elettrica e battente – “Di Rabbia e d’ Amore” – ponendo in evidenza i problemi che da sempre, la nostra terra deve sopportare, comunica a tutte le generazioni un nuovo sound con varie contaminazioni che i giovani artisti hanno saputo amalgamare. “Terra dura, benedetta casa mia” (dal CD Di Rabbia e d’ Amore) una espressione appropriata che illustra l’amore che lega la nostra gente alla nostra terra. Una terra, che non si smette mai d’ amare. Ed è proprio l‘amore, uno dei sentimenti piu’ nobili, che gioca un ruolo fondamentale che porta sia alla pace e sia alla lotta, affinchè un giorno le cose possano cambiare. Tutti sentimenti armati di uno strumento comunicativo, la musica, un emozione che da sempre segue l’uomo e che porterà  i giovani roglianesi alle nuove proposte del Festival di Sanremo – dove ancora una volta – il confronto, sarà  in primo piano affermandosi cosi nella World-Music dove già  da tempo erano stati proiettati, ovvero, nelle top-ten del circuito Mondadori-Music, trovando un riscontro positivo nelle piazze e nel pubblico.

Data: 16 aprile 2013.

Clicca e leggi anche:

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com