Calcio. Il punto sulla 2^ Categoria Calabrese (gir. C) *

di Salvatore DIANA *

DOMENICA scorsa si è concluso il Campionato di Seconda Categoria Calabrese, del cui GIRONE C ci stiamo occupando da tempo, in quanto comprensivo di molte Società  della nostra zona, e come al solito stiliamo il punto della situazione alla vigilia di quella appendice del Torneo che si chiama PLAY OFF. Fra timori di "inciucio" e rivalità  extra-sportive il ROGLIANO si è recato a giocare la sua partita a Nocera Terinese contro la capolista già  da settimane promossa in Prima Categoria. Serviva assolutamente un risultato positivo, soprattutto per respingere l’abbordaggio o il sorpasso del SILLANUM che seguiva a distanza di tre punti, ma nel suo infuocato “catino” la TERINA ha prevalso, dopo un incontro disputato più sul piano fisico che su quello del gioco! D’altra parte era impensabile che davanti alla meravigliosa coreografia del suo pubblico giocasse una partita senza agonismo, cioè alla camomilla! Ed in questo è stata senz’altro favorita dalla direzione di un arbitro troppo giovane che ha fatto tornare in mente i sintomi della “sudditanza psicologica”. La TERINA doveva vendicare anche la sconfitta dell’andata a Belsito ad opera di Tommaso Lo Cicero, che insieme ad altri compagni di squadra è stato inserito in una lista di “sorvegliati speciali” e tartassato senza misericordia per tutta la durata del gioco tra l’indifferenza del direttore di gara! Ci è riuscita ma, come scrivevo prima, ha dato anche la stura ad un sospetto di “inciucio da fine Campionato” che certamente non le fa onore! Così abbiamo anche visto che il SILLANUM, vincendo scontatamente in casa contro il BIANCHI, ha raggiunto il Rogliano al terzo posto e che la FORTITUDO LAMEZIA ha regolato la pericolante ORATORIO B. FRASSATI restando da sola al secondo. Da parte sua la TORRE ALTILIA, altra formazione della Valle del Savuto, battendo per 7 a 0 il REAL SAVUTANO ha meritato ampiamente l’aggregazione alla griglia dei Play Off. In virtù di tutto ciò domenica 12 maggio (2013, ndr) si giocherà  il primo turno di questi ed il ROGLIANO dovrà  recarsi a Scigliano con l’obbiettivo unico della vittoria, dato che un pareggio lo escluderebbe subito dal gioco. Dirigenti, giocatori e tifosi rossoneri sono tutti consci delle difficoltà  ma anche convinti di potercela fare! Non dimentichiamo che il SILLANUM del presidente Mancuso è stato fra le rivelazioni di questo Campionato e che in suo favore ha il fattore campo! Altra gara in programma è FORTITUDO LAMEZIA – TORRE ALTILIA: pur con tutto il rispetto per gli uomini di mister De Rose, non credo che la squadra lametina concederà  qualcosa! Non voglio affermare che ormai i giochi sono fatti, dico soltanto: STIAMO A VEDERE COME ANDRA’ A FINIRE, SPERANDO SEMPRE PERO’ CHE TRIONFI LA LEALTA’ SPORTIVA!


Nella foto:
Pino Buffone nella partita di domenica scorsa a Nocera Terinese ha giganteggiato in difesa. Più da "gladiatore" che da "veterano".

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com