Lpu-Lsu. Nazzareno Salerno: “l’intenzione della Regione Calabria è quella di salvaguardare i posti di lavoro”

“L’INTENZIONE della Regione Calabria è quella di salvaguardare i posti di lavoro”. E’ quanto ha riferito il nuovo assessore regionale al Lavoro, Nazzareno Salerno, durante l’incontro (nella foto) con la delegazione composta da sindacasti, lavoratori Lsu-Lpu e amministratori locali, che si è tenuta al termine della manifestazione promossa a Catanzaro dall’Unione Sindacale di Base. “Il presidente Scopelliti mi ha affidato questo incarico in un momento di grande difficoltà . Tuttavia – ha aggiunto Salerno – non vogliamo soluzioni tampone ma provvedimenti che possano dare tranquillità  ai lavoratori”. Dopo aver ascoltato i presenti, l’assessore ha confermato il trasferimento agli Enti delle risorse per quanto concerne i pagamenti delle mensilità  relative al periodo gennaio-luglio 2013 e l’impegno a reperire i fondi sino alla fine dell’anno in sede di assestamento di Bilancio.  Salerno ha fatto sapere, inoltre, di aver interessato il sottosegretario Jole Santelli per l’attivazione di un ‘Tavolo’ di concertazione nazionale, quindi l’avvio del lavoro circa la stesura di una proposta di legge “che – ha detto – spero di portare all’attenzione del Consiglio regionale già  in questo mese”. L’assessore regionale ha sottolineato l’importanza dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità  nella gestione dei servizi sul territorio (“sono stato anch’io sindaco e conosco la problematica”) riconoscendo che l’attività  degli Lsu-Lpu è da considerarsi ormai una sorta di “lavoro nero legalizzato” e che, pertanto, la vertenza che riguarda questa categoria di precari va affrontata e definita.

Nella foto: l’assessore Nazzareno Salerno (a sinistra, seduto) durante ilconfronto con la delegazione. In primo piano (in piedi) il sindacalista Aurelio Monte dell’Usb Calabria.

Data: 08 maggio 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com