Mangone, progetto di educazione alimentare col Gal

UN PROGETTO di educazione alimentare e consumo sostenibile riservato agli alunni delle classi quarte dell’Istituto Comprensivo di Mangone, quale esperienza del percorso didattico della Scuola, sostenuto dal Gruppo di Azione Locale (Gal) Savuto. Obiettivo: avvicinare i bambini ai prodotti del territorio rendendoli consapevoli dell’importanza di una alimentazione sana ed equilibrata. In più, riscoprire l’importanza delle tradizioni come conoscenza e recupero della Memoria. L’iniziativa rientra negli ‘Itinerari gastronomici e cultura del gusto’ (Gastronomy routes and the culture of flavors), una misura transnazionale prevista dal Psr Calabria 2007-2013, legata alle attività  dei gal e finanziata con Fondi Europei. Sei incontri che hanno coinvolto docenti, esperti e scolari nel periodo aprile-maggio 2013 in attività  di laboratorio e visite guidate (mulini e panifici) alla riscoperta della dieta mediterranea, ma anche nella conoscenza-confronto (industriale-artigianale) delle diverse etichette alimentari. Il progetto ha consentito la stesura di un questionario sulle abitudini alimentari dei bambini, una ricerca storica sui dolci tipici del Savuto a base di frutta e sui prodotti a base di castagne, una rilevazione sui consumi settimanali dei più piccoli, la creazione di una short stories a fumenti con protagonisti frutta e ortaggi. I risultati sono stati illustrati nel corso di una manifestazione di chiusura (nella foto) che si è tenuta presso la sede dell’Istituto, a Piano Lago (Mangone), presenti il sindaco del luogo, Raffele Pirillo, il presidente del Gal Savuto, Lucia Nicoletti, i componenti della struttura che fanno riferimento al Gruppo di Azione Locale, tra i quali Mario Ambrogio (coordinatore di Progetto), gli assessori alla Cultura dei Comuni di Mangone, Anna Laura Amantea, e Santo Stefano di Rogliano, Antonio Ungaro, Giuseppe Scalzo nel ruolo de ‘Il Brigante’ – i docenti delle classi impegnate, genitori e, soprattutto, la dirigente scolastico Pasqualina Mociaro. “Si è trattato di una iniziativa seria ed importante che – ha detto quest’ultima – ha consentito a nostri alunni di conoscere aspetti del territorio che in parte stanno scomparendo”. Per Lucia Nicoletti , invece, il risultato del lavoro portato a termine con il progetto ‘Itinerari gastronomici e cultura del gusto’ hanno confermato l’azione di pianificazione  del Gal che – ha concluso il presidente – favorisce, positivamente, il Savuto in una ottica europea avanzata”.

Gaspare Stumpo

Data: 15 maggio 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com