Al Teatro Rendano un concerto per la prevenzione

Il 12 maggio – in occasione della Festa della Mamma – si è svolto a Cosenza, al teatro dedicato al compositore Alfonso Rendano, un concerto per la raccolta fondi destinata alla lotta contro il tumore al seno. L’ evento (nella foto) è stato organizzato dall’Associazione Amici del Campus Bio-Medico di Roma e dall’associazione culturale I.D.E.A. di Cosenza in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Cosenza. L’incasso sarà  devoluto all’Unità  di Senologia del Campus Bio-Medico (Policlinico Universitario), dove il professore Vittorio Altomare, calabrese, di origine roglianese, è responsabile dell’UOS di Senologia. Presentato da Pino Sassano, il concerto ha fatto emergere il talento degli artisti calabresi, che si sono esibiti  in un vasto repertorio artistico: dalla “danza di Rossini” a “Non ti scordar di me”. Protagonisti: il Conservatorio di Musica F. Torrefranca di Vibo Valentia diretto da Antonella Barbarossa,  Francesco De Leo e Patrizia Patelmo (Scuole di Canto), Concita Silvestri e Ornella Cauteruccio (Pianoforte), Alessio Palermo e Mario Piluso (Fisarmonica), Stefania Bilik (Bandura). Il professore Altomare, presente alla serata, ha cosi’ commentato: "in quest’ evento musicale si è voluto inserire un messaggio di prevenzione e di attenzione per il tumore al seno. Secondo noi e secondo gli stessi organizzatori del concerto, è importante ancora oggi che le donne siano sempre più portate a prestare attenzione a questo tipo di problema. Bisogna, poi, dire che il divario tra Nord e Sud – lo dico da calabrese nato e vissuto in Calabria – è ancora molto forte, quindi è bene che questo tipo di sensibilizzazione, nelle nostre regioni, sia ancora altrettanto forte". Un messaggio deciso e mirato comunicato con il linguaggio della musica, nel giorno dove anche  l’Universo infinito trova i suoi limiti : la Festa della Mamma.

Silvio Occhiuto

Data: 17 maggio 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com