‘L’Europa per i Comuni’. Conferenza con Baldassarre

“PERCEPIRE l’Europa come una opportunità , non come una minaccia”. Questo l’invito lanciato durante ‘L’Europa per i Comuni’ – iniziativa legata agli strumenti per la programmazione ed il finanziamento delle autonomie locali. L’evento (nella foto) si è svolto a Rogliano alla presenza di tecnici, imprenditori e rappresentanti del terzo settore. Obiettivo dei promotori: favorire l’accesso al capitale ai soggetti pubblici e privati per alimentare l’innovazione e il processo di crescita sul territorio. La manifestazione si è conclusa con l’intervento di Raffaele Baldassarre, che ha posto l’accento sulla necessità  di una progettualità  nuova e intelligente per trasformate la globalizzazione in occasioni di sviluppo, soprattutto nelle regioni del Mezzogiorno. “Abbiamo menti ed energie ma – ha spiegato l’europarlamentare – occorrono interpreti sensibili, capaci di mettersi in gioco e di affrontare le sfide della modernità  in una dimensione più efficace”. “I fondi non derivano da una sorta di bancomat ma – ha concluso Baldassare – servono a stimolare una cultura imprenditoriale avanzata in rapporto alle offerte dell’Unione Europa”. Coordinata dal giornalista Rocco Vigna, la discussione è stata preceduta da una panoramica sulle misure (e sulle modalità  di accesso alle stesse) che attengono ai finanziamenti nei diversi settori. L’illustrazione è stata effettuata dall’europroget manager Patrizia Clemeno. Sono seguiti gli interventi di Simona Loizzo e Mario Buffone, entrambi del Pdl. La prima ha sottolineato il lavoro messo a punto in sede provinciale circa la formazione della classe dirigente per le politiche di avvicinamento all’Europa, il secondo ha annunciato una serie di eventi che il Partito intende promuovere nel Savuto per venire incontro alle istanze delle popolazioni. Sia Loizzo, sia Buffone, hanno elogiato l’impegno di Raffaele Baldassarre nella promozione di avvenimenti legati alle opportunità  fornite dall’Unione Europea. Al dibattito ha partecipato anche l’esperto in Programmi Ue, Peppino De Rose, che ha parlato dell’azione legislativa e finanziatrice dell’Unione Europea. E dell’esigenza di nuove professionalità  nel comparto dell’europrogettazione. Durante la presentazione dei finanziamenti diretti della Commissione Europea si è discusso di ‘sportelli infoEuropa’ di cui – a parere degli intervenuti – gli enti, in particolare i Comuni, dovrebbero opportunamente dotarsi. L’incontro ha segnato una ottima presenza di pubblico, tuttavia  in sala è stata notata l’assenza degli amministratori locali.


Gaspare Stumpo

Data: 22 maggio 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com