Catanzaro, nasce l’associazione ‘Giovani Sviluppo Calabria’

"I GIOVANI CALABRESI come risorsa da valorizzare e non come spot elettorale": questo il messaggio che un gruppo di giovani ragazzi Calabresi vogliono lanciare. L’associazione nasce da un gruppo di ragazzi catanzaresi che si sono ritrovati a partecipare al bando Regionale dei nuovi giovani imprenditori, sul cui esito ormai è calato il silenzio e l’indifferenza più assordante da parte dello stesso Ente Regionale. Il problema del lavoro per i giovani è oggi al centro dell’attenzione di tutti, governi locali, nazionali ed europeo. Diventa, quindi di vitale importanza che le istituzioni a livello locale e regionale intervengano sui giovani in una prospettiva di sviluppo e crescita delle comunitaÌ€, che privilegi e sostenga azioni e interventi finalizzati a stimolare gli scambi e la mobilitaÌ€ in ambito locale e nazionale, favorendo la creazione di spazi espressivi dove potenziare e valorizzare le energie. Al progetto associativo hanno aderito Pasquale Ametrano (presidente), Assunta De Seniis (vice-presidente), Alessandro Gualtieri (segretario), Raniero Borroni, Maria Bianca Zellanti e Sergio Benvenuti (consiglieri). A breve sarà  on line il sito e le varie pagine sui social network dove verranno pubblicate le molte iniziative in programma e poter essere contattati. Molte le idee e le proposte che l’associazione "Giovani Sviluppo Calabria" vuole proporre ma soprattutto un messaggio chiaro e indelebile: basta con la demagogia e gli slogan elettorali sui giovani. Instaurare un confronto con l’Ente Regionale per rendere reali le prospettive di partecipazione ai bandi, stabilendo dei tempi certi, un punto di riferimento con cui confrontarsi e la possibilità  di partecipazione ad ampio raggio e non bandi fatti su misura per qualcuno. Siamo indignati, in particolare modo con l’Ente Regione Calabria, per l’indifferenza con cui ci ha trattati non fornendo alcun cenno di risposta ai molti comunicati fatti sull’esito del bando dei nuovi giovani imprenditori. Siamo amareggiati con l’Ente Provinciale, organo istituzione che ha competenze e risorse nel settore lavoro. Cosa è stato fatto in pratica, di reale, per dare opportunità  di lavoro ai giovani Catanzaresi negli ultimi anni? La nostra vuole essere una critica costruttiva, in quanto tutti noi a livello personale abbiamo sostenuto il centro-destra ma ora, alla politica che abbiamo sostenuto, chiediamo fatti e certezze e non semplice utopia e mera   demagogia. Le soluzioni non possono che essere plurali e significative. Molte sono percorribili in una regione ricca di cultura e tradizioni, come la rivalutazione dei mestieri antichi e nuovi in cui i giovani possano imboccare strade che diano reali opportunità  per un futuro ricco di soddisfazioni. E su questa strada che impegneremo le nostre forze e risorse nella lunga battaglia che abbiamo iniziato".                                           

Fonte: Associazione "Giovani Sviluppo Calabria".

Data: 29 maggio 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com