Lsu-Lpu, l’Usb scrive a Scopelliti. “Risposte definitive e apertura fase di discussione sul lavoro in Calabria”

L’INCONTRO tra il Governatore Scopelliti ed il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Patroni Griffi, è il primo passo per affrontare tanti questioni irrisolte nella nostra regione, a partire dalla questione dei 5.200 lavoratori precari che dal prossimo 15 luglio rischiano di rimanere senza lavoro. La USB ha richiesto da molto tempo l’apertura di un “tavolo tecnico nazionale” di confronto tra le istituzioni nazionali, quelle regionali ed i sindacati, per trovare insieme le soluzioni che ridiano alla Calabria una concreta politica sul lavoro che porti davvero sviluppo ed occupazione e l’incontro dei giorni scorsi a Roma sembra andare, finalmente, verso questa prospettiva. Per questo motivo, la Federazione regionale USB ha scritto al Governatore della Calabria ed all’Assessore regionale al Lavoro, per avere un incontro urgente, preliminare all’istituzione del richiesto “tavolo tecnico nazionale”.

DI SEGUITO il testo della lettera a Scopelliti e Salerno, inviata nelle scorse ore:


"Stiamo seguendo con particolare attenzione lo sviluppo degli incontri tra le massime Autorità  della regione Calabria ed i membri del Governo nazionale, sulla vicenda dei precari e, più in generale, sullo sviluppo del tematica del lavoro nella nostra regione. Questi incontri a nostro avviso sono fondamentali per la costituzione del tavolo nazionale di confronto tra istituzioni e parti sociali, più volte richiesto dalla nostra organizzazione sindacale, per dare una risposta definitiva alle aspettative degli oltre 5.000 lavoratori precari e per avviare una seria discussione sul lavoro in Calabria. A questo tavolo, ovviamente, la U.S.B. Calabria dovrà  essere presente, non solo in quanto riveste lo status di sindacato maggiormente rappresentativo a livello nazionale, ma anche perché è il primo sindacato tra i lavoratori Lsu e Lpu della Calabria. Non a caso, infatti, la federazione regionale U.S.B. ha dimostrato più volte di essere capace di mobilitare i lavoratori e di guidarli nelle loro rivendicazioni, come successo per ultimo non più di un mese fa con l’imponente manifestazione che ha invaso le strade di Catanzaro. Riteniamo, tuttavia, che all’appuntamento con il tavolo tecnico nazionale, occorra arrivare con una strategia comune, al fine di impegnare il Governo centrale nelle scelte che tutelino i precari e rilancino realmente l’occupazione nella nostra regione. Per questo motivo riteniamo fondamentale avere al più presto un incontro con Lei, sig. Governatore, e l’Assessore regionale al lavoro, per fare il punto della situazione. Confidiamo in una pronta convocazione e rimaniamo in attesa di riscontro. Nel frattempo, porgiamo cordiali saluti".

 

 

Fonte: Confederazione Regionale USB Calabria.

Data: 07 giugno 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com