La vita comincia a 40 anni? No, a Rogliano anche a 60!

NON VOGLIAMO cambiare un proverbio ormai di lunga tradizione, ma è giusto rendere merito a chi riesce a fermare il tempo ed a prendere a sberle la sfortuna, la crisi economica, la perdita del lavoro. Restando in piedi. E’ ciò che ha fatto Rodolfo Falbo (nella foto), ex dipendente di una fabbrica di occhiali, che a 50 anni si è trovato disoccupato. Un destino purtroppo comune a tanti, non tanto comune è invece il modo in cui egli ha reagito, e se oggi festeggia con la sua compagnia di amici il diploma di perito agrario significa che quello che di certo è stato uno dei giorni più infelici della sua vita, si è trasformato in un nuovo inizio. Non la giornata vuota ma l’impegno costante di cinque anni di studio, non la depressione che sempre incombe in questi casi ma l’entusiasmo con cui creare una prospettiva nuova, la vigna, il vino, gli amici. Chi pensa sia strano fare gli esami di maturità  insieme a giovani con 40 anni in meno, si sbaglia. Se è vero che gli esami non finiscono mai, Rodolfo Falbo oggi dovrebbe festeggiarne due, quello di perito agrario e quello di “guerriero” che ha difeso con le unghie e con i denti il futuro suo e della famiglia, e soprattutto la speranza che non dovrebbe abbandonare nessuno. Mai. Un pensiero va a quanti questa forza forse non hanno, con l’augurio che Rodolfo possa loro insegnare qualcosa, a quanti lo conoscono e lo amano, ai suoi amici soprattutto rimarrà  sempre l’orgoglio di un amico che è finalmente “maturato”!

Data: 05 luglio 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com