Catanzaro, concluse le attività  della Consulta Studentesca

SI SONO appena concluse le attività  della Consulta Studentesca Provinciale di Catanzaro: un anno di intenso e proficuo lavoro che ha visto gli studenti  protagonisti e promotori di attività  che hanno realizzato in pieno la giusta partecipazione democratica. Quest’anno l’attività  della Consulta è stata modulata attorno al Progetto “Maestra Televisione” – consentendo agli studenti di affrontare diversi argomenti di interesse generale, ma anche di confrontarsi con le Istituzioni. “Le Consulte – ha dichiarato il Direttore Generale dell’USR Francesco Mercurio – che rappresentano anche gli studenti della scuola Primaria, con il loro supporto ci consentono di guardare al futuro con ottimismo. L’iniziativa, grazie alla grande disponibilità  dei partner, ci consente di stimolare maggiormente la comunicazione tra la scuola e le famiglie, oltre a contribuire a mantenere il ruolo centrale che la scuola deve avere”. Nato da un protocollo d’intesa tra Consulta, USR Calabria, Prefettura, Questura, CCIAA di Catanzaro, Arcidiocesi Metropolitana Catanzaro-Squillace e Life Communication, il progetto si è articolato in sedici incontri tenuti nelle scuole superiori della provincia. La partecipazione degli Enti partner, del prefetto Reppucci, del questore Marino, del presidente della Camera di Commercio Abramo, del prof. Ventura, preside della Facoltà  di Giurisprudenza, ha consentito di poter affrontare, da diversi punti di vista, importanti tematiche d’interesse comune quali la sicurezza, la legalità , la droga, il gioco d’azzardo, la violenza sulle donne. Nell’alternanza scuola-lavoro, invece, si è discusso di tecnologia informatica, scambi culturali, volontariato internazionale, certificazioni europee, integrazione e diversabilità , scienza, fede, cultura classica ed umanistica. “Sono problemi che pizzicano da vicino l’interesse di noi studenti – ha dichiarato Michele Ciliberto, presidente della Consulta –. Tematiche sulle quali abbiamo ancora tante domande da porre. Insieme ai Dirigenti Scolastici e ai nostri docenti, siamo pronti a dare anche delle risposte alle domande che le Istituzioni pongono ai giovani e alla scuola in senso lato”. “Con le attività  della Consulta – ha dichiarato Federica Scarpino del Liceo Scientifico Siciliani – intendiamo mostrare alle famiglie quanto di buono e di importante si fa nella scuola. Anche per stimolare una loro partecipazione più presente e più attiva”. Durante gli incontri, oltre che con i partners, gli studenti hanno potuto confrontarsi con personalità  note nei diversi settori della società  in cui operano: il Magistrato di Corte d’Appello Teresa Chiodo; Giorgia Ritrovato del CSS di Catanzaro; Vittorio Daniele e Antonio Bilotti dell’Università  Magna Graecia; don Vincenzo Brancaccio, docente di Teologia fondamentale; Gaetano Pucci, componente del CTO delle Olimpiadi delle Lingue e Civiltà  Classiche promosse dal MIUR; il vice Presidente di Confindustria Catanzaro, Saverio Nisticò. Tutti i dibattiti sono stati arricchiti, grazie al contributo di Life Communication e di DireGiovani.it, da interviste rilasciate dal Presidente del Senato Pietro Grasso, dall’ex sottosegretario all’Istruzione Elena Ugolini, da Giuseppe Pierro, Dirigente del MIUR che cura  tutte le Consulte d’Italia, dal Cardinale Gianfranco Ravasi, dal prof. Antonino Zichichi,  da S.E. Mons. Vincenzo Bertolone, e da Daniele Rossi, Presidente di Confindustria Catanzaro. Infine, con un’intera giornata ispirata all’Anno Europeo dei Cittadini, in collaborazione con il Nucleo Regionale USR “Europa dell’Istruzione”, gli studenti hanno organizzato la “Festa dell’arte e della creatività  studentesca 2013”, svoltasi in diverse location e con tre diversi eventi, legati insieme da un unico filo conduttore: il diritto al lavoro. In conclusione, si può affermare che l’attività  della Consulta ha sostanziato pienamente la cittadinanza attiva auspicata dal Direttore Generale della scuola calabrese, Francesco Mercurio. Egli, infatti, ormai da anni, ha posto quale priorità  la formazione degli studenti, grazie anche ad attività  come: il coinvolgimento attivo delle Consulte nell’ORY DAY, organizzato dall’USR Calabria in materia di orientamento scolastico, e la Giornata Regionale della Legalità , tenuta in collaborazione con il Comitato Provinciale UNICEF di Catanzaro e animato dalla sua presidente, Anna Maria Fonti Iembo. Quest’ultima iniziativa si è tenuta a conclusione di un percorso di legalità  condotto nelle scuole superiori della Provincia, progetto di cui la Consulta Studentesca di Catanzaro è stata partner già  dallo scorso anno scolastico, sensibilizzando anche i convenuti sulle celebrazioni in atto per il IV Centenario dalla nascita del “Cavalier Calabrese” Mattia Preti.

Data: 16 luglio 2013.

Fonte: Consulta Provinciale Studenti Catanzaro.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com