‘Suoni Caotici’ canta 50 anni di storia dei Nomadi

MUSICA, impegno sociale, solidarietà . L’impatto con Tonio Costanzo è di quelli che non si scordano. Il personaggio è unico sia per il look (che riporta alla mente il grande Augusto Daolio), sia per il messaggio che riesce a trasmettere quando parla o si esibisce dal vivo. “Il nostro – afferma – è un progetto avviato e sostenuto con la passione di chi ha seguito la scuola cantautorale Bolognese, Romana e Genovese, e vuole riproporre le sonorità  tipiche degli Anni Settanta, Ottanta e Novanta”. “In particolare – fa sapere Costanzo – i successi di un gruppo che è secondo solo agli Stones per longevità  artistica. Un gruppo che ha segnato la storia della canzone italiana: i Nomadi”. Suoni Caotici, cover band di Marzi, in provincia di Cosenza, è nata nel 2007. Da allora presenta un repertorio che si ispira alla discografia dell’ormai leggendario gruppo emiliano, con performances che ripercorrono un periodo lungo oltre cinquant’anni. Tonio è una figura empatica, la sua voce, sul palco, suscita ricordi e grandi emozioni. Ha conosciuto i Nomadi e di recente ha collaborato alla realizzazione di un lavoro discografico prodotto dall’ex bassista Umbi Maggi, che ha coinvolto i migliori complessi legati al “mito” che dal lontano 1963 attrae diverse generazioni di persone. “Quella con Maggi – spiega – è stata una grande esperienza. Avvicinarsi al mondo che ci ha ispirati, interagire con quello che è stato il bassista dei Nomadi fino al 1984, ha provocato in noi una forte scossa emotiva. Anche il fatto di essere una delle venti Cover che hanno preso parte al progetto ci gratifica e ci riempie di orgoglio”. “La musica è in grado di incidere sulle coscienze perché vincolata alla realtà . Per questo – prosegue Costanzo – vogliamo porci come energia positiva in grado di spronare i giovani, impegnandoci sul territorio per costruire un futuro migliore. Alcune canzoni dei Nomadi scritte da Francesco Guccini sono molto attuali, ma il paradosso è che da allora è cambiato poco o pochissimo anche per responsabilità  della politica. Protagonista di iniziative destinate alla raccolta di fondi con finalità  umanitarie, la band marzese è composta da Tonio Costanzo, Antonio Del Vecchio, Luigi Pitrelli, Daniele Benincasa, Antonio Macchione ed Emanuele Tucci. “Chi è fan dei Nomadi – aggiunge Antonio Del Vecchio – si appassiona alla nostra proposta. La serata di Rogliano (il concerto del 10 agosto 2013, nda) è stata la prova di un feeling speciale stabilito col pubblico. Con giovani e meno giovani”. L’intenzione di Suoni Caotici è quella di girare in lungo e in largo per la Calabria avendo come obiettivo, nei concerti di piazza o in teatro, la promozione della musica come momento di incontro, universo poetico, ma anche come veicolo di arte e di cultura. Il tutto in attesa di un disco-studio con brani editi ed inediti in programma per l’inverno 2013-2014.

Gaspare Stumpo

Data: 23 agosto 2013.


– Segui l’intervista a ‘Suoni Caotici’ e guarda il video ‘Canzone per un’amica’ –

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=NkvQrJlh_5g&feature=c4-overview&list=UUTzv5mZIZ6cjeK9tJizUJDg[/embedyt]

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com