“Pezzuto (Giovani UDC Calabria): “grazie ad Occhiuto Cosenza città  europea”

CHE COSENZA stia cambiando volto è un dato inconfutabile, soprattutto se facciamo un piccolo salto nel passato buio che ha preceduto l’Amministrazione Occhiuto. Abbiamo per troppo tempo assistito ad anni di immobilismo, di paralisi amministrativa e di totale mancanza di progettualità . Purtroppo, durante questa estate e negli ultimi mesi, qualcuno non agisce in maniera critica, costruttiva e collaborativa, ma rimpiange gli anni in cui il buco delle casse comunali aumentava sempre più,rischiando un serio tracollo finanziario, senza però produrre nulla di fattivo sul piano sociale, urbanistico, infrastrutturale e dell’innovazione. Fino a qualche tempo fa, interi quartieri e zone urbane erano sconosciuti alla cittadinanza, come del resto lo era la raccolta differenziata che sta interessando la popolazione e comportando l’eliminazione dei maleodoranti cassonetti dalle vie cittadine. Inoltre nessuno aveva mai paventato l’ipotesi di realizzare un centro di riciclo in grado di proteggere l’ambiente e nel contempo di creare occupazione. I lavori che stanno interessando la Città  Brutia consegneranno ai cittadini in tempi ridotti piste ciclabili, percorsi tattili e pedonali, compresa la realizzazione di una rotatoria tra Via Pasquale Rossi, Via Simonetta e Viale della Repubblica che eviterà  le frequenti carambole notturne che mettono a repentaglio l’incolumità  degli automobilisti. L’illuminazione pubblica sarà  resa più efficiente sul piano funzionale ed economico grazie all’installazione di lampade a led e di nuovi impianti semaforici di ultima generazione, con un risparmio in bolletta del 70% e un risparmio sulla manutenzione di 350mila euro. Inoltre, dopo anni in cui i problemi di distribuzione idrica erano entrati nel dimenticatoio, sono stati avviati gli attesi interventi per il riefficientamento della rete volti ad ottenere una distribuzione più equa, diminuendo in maniera significativa gli sprechi di acqua nel sottosuolo e quindi di denaro pubblico, e volti ad eliminare interruzioni di fornitura, a cui i cittadini erano tristemente abituati da tempo immemore. Il tutto sta avvenendo in perfetta sinergia con la trasformazione radicale di ciò che ad ultimazione dei lavori non definiremo più come area ospitante un “ammasso di ferraglia” – ma come una vera e propria piazza centrale (Piazza Bilotti), che sarà  il fiore all’occhiello di una Città  moderna e funzionale. Gli interventi in cantiere e quelli già  in progetto, basti pensare alla riqualificazione del quartiere di Gergeri, del lungofiume, del centro storico, con la demolizione dell’ecomostro Jolly Hotel, dimostrano come l’attuale Amministrazione abbia una visione armonica e indirizzata al raggiungimento di una forte coesione dei vari quartieri che compongono il tessuto urbano, spesso trattato in maniera disomogenea, creando ghettizzazioni e non permettendo crescita ed inclusione sociale. Come Giovani UDC e, soprattutto come cittadini che amano la Città  di Cosenza, siamo disposti ad affrontare i fisiologici disagi che i cantieri comporteranno, perché siamo consapevoli che solo una crescita infrastrutturale ed urbanistica potrà  consegnare alle attuali e future generazioni un Cosenza evoluta, sostenibile e a misura di cittadino. Solo adesso, grazie all’operato dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Mario Occhiuto, possiamo parlare di Cosenza come Città  Europea, in grado di ben rappresentare la Calabria in Europa. Così, in una nota, il portavoce dei Giovani UDC Calabria, Vincenzo Massimo Pezzuto (nella foto).

Data: 29 agosto 2013.

Fonte: Giovani UDC Calabria.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com